Dante’s Inferno – Soluzione
Scritto da RobyIsAwesome90 il 12 Ago, 2013 ore 07:58 PM | in Giochi PS3, Playstation 3, Soluzioni | con 0 Commenti

Ecco la soluzione di Dante’s Inferno :

 

Acre

 

Cominciate eliminando tutti gli avversari che vi attorniano; di lì a poco, sarete “benvenuti” dall’arrivo improvviso di un barcone che si disintegrerà sullo sfondo. Servitevi dei suoi detriti per salire sul muro a sinistra. Guardate la scenetta, un breve e facile combattimento vi divide dal successivo capitolo.

 

Florence

 

Cauterizzate gli avversari nel cimitero, poi scavalcate la recinzione per uscire. Salvate, procedete all’interno del monastero. Attenzione, nella successiva area di gioco, il pavimento crollerà dopo qualche secondo, dunque evitate di perdere troppo tempo con gli avversari. Correte velocemente dentro il buco, nel muro a destra, subito dopo il crollo. Saltate sulla piattaforma sopra di voi, dunque sinistra. Seguite la rampa, scendendo giù, uccidete tutti i nemici, sicché la porta alla fine del percorso si apra. Attivate la fontana, scendete dalla passerella. Polverizzate gli zombie utilizzando la Croce Sacra; dunque attenzione alle fiamme che vengono sparate dai muri attorno a voi. Seguite il successivo sentiero, salvate il gioco, parlate con Virgilio (vi insegnerà una nuova magia). Attenzione al bestione che uscirà dal muro. Preparatevi psicologicamente ad una veloce sequenza di tasti, atta a liberarsi velocemente dell’avversario. Continuate verso i cancelli, saltate sul muro, poi ancora verso sinistra. Attivate la successiva fontana, via lungo il muro, di nuovo Virgilio. Anche stavolta, vi fornirà un utile aiuto, donandovi la Death Blade. Saltate sulla vicina piattaforma per completare il livello.

 

Shores of Acheron

 

Estendete il ponte, servendovi della leva sulla destra; evocando al contempo un gruppo di nemici, purtroppo. Colpite di nuovo la leva e correte aldilà del ponte, è inutile combattere, gli avversari si rigenereranno continuamente. Attivate la fontana, dunque un’altra leva vi attenderà al centro della successiva stanza. Continuate su, localizzando una porta a sinistra. Elevate la piattaforma, sicché vi connetta al muro lampeggiante. Colpitelo con la vostra spada per rivelare una porta. Sinistra, parlate con Virgilio, scendendo le scale. Superate il ponte; cauterizzate gli avversari, dunque parlate con il fantasma, a sinistra. Dopo la conversazione, procedete aldilà della vicina porta. Qui dovrete occuparvi di qualche nemico, nulla di preoccupante. Recuperate la moneta dal retro della statua; salvate il gioco, dunque servitevi della corda per procedere verso Acheron. Procedete lungo il muro, superando inizialmente la prima uscita disponibile. Recuperate, dalla seconda, la “Charon’s Oar”. Tornate dunque indietro, prendendo l’uscita che avete appena passato. Qui, prelevate la cassa, conducendola verso la rampa a destra. Gettatela nell’alcova a destra. Interagite con la leva, muovendo la piattaforma verso lo schermo, finchè la cassa non giunga al lato opposto. Portate la cassa verso sinistra, utilizzandola dunque per arrivare alla piattaforma sopra di voi, ove potrete recuperare una moneta.

Sempre con la cassa in mano, spostatevi verso la sezione di livello dall’altro lato della leva; usando proprio quest’ultima, riposizionate la piattaforma nella sua iniziale collocazione. Saltate sulla cassa per arrivare ad una nuova piattaforma, dalla quale raggiungere la cima della stanza. Qui dovrete combattere contro un nemico leggermente più imponente: usate i suoi scagnozzi come ostaggi, tenendolo così in pugno, eliminandolo dunque in velocità. Apparirà una sfera, avvicinatevi ad essa e premete la sequenza di tasti che apparirà sullo schermo. Salite verso la cima del muro, percorrete il ponte, saltate (premendo contemporaneamente R1) per raggiungere la fine del livello.

 

Limbo

 

Salvate, parlate con Virgilio. Sinistra, lungo il muro. Lanciate il Ghoul verso il muro, giungendo così ad un passaggio. Voltatevi verso sinistra, dunque indietro, recuperando la pietra e l’occhio di Santa Lucia. Destra, entrate nella porta. Eliminate gli avversari, salite fino alla cima della stanza, procedete dentro l’apertura che qui troverete. Parlate nuovamente con Virgilio, entrate nella porta accanto, poi avanti, fino all’ombra. Tornate indietro, utilizzando stavolta la rampa a spirale, alla fine della quale troverete l’ennesima porta. Altra conversazione con Virgilio, altra rampa. Aprite la fontana per recuperare energia; continuate su, poi sinistra, doppio salto per raggiungere la piattaforma con la leva. Servitevene per abbassare la statua e prendere l’artefatto. Tornate alla rampa, stavolta salendovi e tirate la leva. Salvate il gioco, saltate verso Minos.

 

King Minos

 

Attenzione particolare va riservata ai tentacoli sul pavimento. Non appena vedrete muoversi quelli di più grandi dimensioni, premete il tasto R1, premendovi contro il muro per schivare il sicuro incombente attacco. Focalizzatevi sulla sua testa, in secondo luogo sul tronco. Quando vedrete che starà per sbattere la mano a terra, premete R2 e i conseguenti tasti che appariranno su schermo. Giungeranno in scena molti altri nemici del genere, uccideteli tutti; dunque attaccate Minos non appena abbasserà la faccia al vostro livello. E’ il momento che segna l’incombente fine del combattimento: eseguite una delle solite sequenze di tasti per dire addio a Minos.

 

Saltate aldilà del burrone, utilizzando dunque l’unico passaggio disponibile. Salvate il gioco, effettuate una corsa sul muro per giungere alla corda. Scalatela, giungendo così in cima, ove potrete recuperare una moneta d’argento. Scendete, sempre lungo la corda. Saltate verso destra, usando i detriti dei pilastri, riuscendo così a recuperare il Libro di Francesca. Saltate giù dal pilastro a destra ed usate la corda per scendere ulteriormente. Scivolate verso la sezione inferiore della corda, usatela per scendere ancora e ripetete nuovamente la procedura. Prendete l’ombra per completare il livello.

 

Lust

 

Schivate le sfere rosa, procedendo lungo il ponte, fino a raggiungere la terza statua, a sinistra. Guardate poco dietro la statua, localizzando così un muro lungo il quale salire o scendere. Scegliete la seconda opzione. Recuperate la Rabbia di Filippo. Continuate poi verso l’ultima statua, poi sinistra, altro muro. Scalatelo per arrivare all’ennesima moneta. Tornate indietro, parlate con Virgilio. Utilizzate la leva, nei pressi della seconda statua a sinistra, respingendo la palla di energia rosa che giungerà nella vostra direzione. Seguitela, poi dentro l’apertura. Uccidete gli avversari, servitevi poi della leva sulla sinistra per aumentare l’altezza di parte della testa del serpente. Correte avanti, distruggete il dente. Fate salire un altro pò il serpente, dunque utilizzate la lingua come “leva” per giungere alla zona sopra di voi. Parlate con Virgilio. Scomparirà; guardate verso destra, lo vedrete sopra una piccola piattaforma, sulla quale potrete saltare. Dopo aver finito la chiacchierata, tornate indietro. Guardando verso sinistra, noterete un punto di salvataggio, nonchè una leva. Prima di utilizzarla, tirate verso il basso la statua collocata al centro della piattaforma. Premete ora la leva. Saltate verso la piattaforma circolare, recuperate la moneta a sinistra. Dunque destra, verso la leva. Utilizzandola si aprirà il cancello in cima, saltate velocemente in sua direzione per giungere alla nuova area di gioco. Uccidete il primo gruppetto di nemici; sarete dunque attaccati da Cleo. Premete i tasti nella sequenza che vi verrà chiaramente mostrata su schermo. Colpite la sua mano. Dopo un pò, una nuova piattaforma si paleserà a sinistra, unita ad una fontana magica ed una piattaforma con una leva. Colpite nuovamente la mano di Cleo, finchè non libererà la morsa dalla piattaforma, facendola salire. Tirate dunque la leva a sinistra, girando la testa del serpente. Scendete, attaccate sempre la mano, mentre saltate verso la piattaforma a destra. Giunti in cima, proseguite a destra; attivate la fontana, dunque prendete l’ombra aldilà del pilastro. Aggrappatevi dunque ad esso, giungendo ad un nuovo sentiero. Sinistra, giù per il muro, schivando sempre i raggi rosa incombenti. Salvate il gioco, interagite con l’ombra, scendete lungo la piattaforma a destra. Prendete la Freccia di Parigi, poi sinistra. Saltate verso il muro e tornate al punto di salvataggio. A sinistra potrete localizzare un sentiero. Saltate verso la piattaforma, prelevando così la moneta lì presente. Tornate indietro e finalmente cominciate a scalare il muro immediatamente a destra del punto di salvataggio che vi condurrà al cospetto di Cleopatra.

 

Cleopatra

 

Cominciate colpendo il suo scagnozzo Antonio. Quando avrà perso una certa quantità di punti vita, Cleopatra cercherà di curarlo. E’ il momento perfetto per colpirla, mirate alla sua mano. Ripetete dunque la procedura, fino ad eliminare definitivamente Antonio; seguite poi la sequenza di tasti mostrata su schermo per liberarli anche di Cleopatra. Otterrete due nuove magie. Attenzione dunque all’incombente caduta della piattaforma; uccidete tutti i nemici, cercando poi di aggrapparvi alla piattaforma ove si trova Virgilio (premete R1 per facilitare il processo). Parlate con lui, dunque continuate fino al pilastro di cadaveri. Scendete con le corde in sequenza. Rompete la catena, saltate verso il seguente pilastro, un’ultima corda vi condurrà alla fine del livello.

 

Gluttony

 

Spostatevi leggermente verso destra, recuperando la Pioggia dei Golosi. Tornate sulla corda, stavolta preferendo la direzione opposta (sinistra). Parlate con Virgilio; quando scomparirà, scendete lungo il pilastro composto da cadaveri, saltando dunque verso Cerbero.

 

Cerberus

 

Schivate le palle di vomito che vi lancerà, cercando di raggiungere le collinette in zona. Premete R1 per scavare al loro interno; attirate dunque Cerberus verso la vostra postazione, schivate il suo colpo, et voilà, verrà colpito alla testa dalle fiamme; voi potrete battere il ferro finchè è caldo, colpendolo anche voi con le vostre migliori mosse. Ripetete la procedura, fino all’apparizione della sequenza di tasti, che come avrete sicuramente intuito segnerà la fine del combattimento.

 

Procedete lungo il sentiero; attivate la fontana, dunque salite lungo quella specie di dente. Eliminati gli avversari, continuate fino all’ombra. Salvate il gioco nei pressi della statua; ancora dritti, cercate di rimanere ben lontani dalla spazzatura. Salite le piattaforme; aspettate l’apertura della bocca, per andare a recuperare un’altra ombra. Continuate verso la piattaforma a destra, saltando sulla corda. Altra bocca, aldilà della quale ritroverete la vostra guida Virgilio. Recuperate la bile di Ciacco. Scendete lungo il passaggio, uccidendo i nemici che appariranno in zona. Utilizzate le fontane per recuperare i necessari punti vita, dunque date un’occhiata alla seguente scenetta. Uccidete i nemici che ostruiscono il vicino passaggio; altra scenetta, dunque schivate la bile utilizzando le alcove che costellano la zona di gioco. Entrate nel portale, tirate la leva qui presente. Tornate indietro attraverso il portale a destra, poi continuate dritti, dunque destra, giungendo ad una porzione di livello lungo la quale potete liberamente salire. Date un’occhiata a destra per rifocillarvi ad una fontana, dunque su per recuperare una moneta.

Tornate indietro, servendovi ora della leva nella parte più bassa del muro scalabile. Entrate nel portale a sinistra, correndo verso la piattaforma di legno. Saltate verso il sentiero sottostante. Aprite la fontana; localizzate la tavola semovente; non appena noterete che comincerà a ruotare, collocandosi sotto al portale, voi entrate a destra. Saltate ancora a destra, poi procedete lungo l’unico sentiero. Salvate il gioco, scendete lungo il pilastro di cadaveri. Usate la corda per continuare ancora più giù; saltando verso l’ennesimo pilastro di cadaveri. Scalatelo nella sua interezza, giungendo così a poter mettere le mani su una moneta d’argento, nonchè l’Oro di Ottaviano. Tornate giù, ancora corde, poi sinistra, sempre corde. Arriverete nei pressi di un oggetto a forma di dente; cercate di spostarlo verso sinistra, in questo modo fermerà le fiamme. Attendete una 10ina di secondi, rimettendolo dunque nella sua posizione iniziale. Aggrappatevi alla corda, e volate aldilà delle fiamme. Altro pilastro di cadaveri da discendere, seguito da…ve lo potete ormai immaginare, una corda. Sinistra, poi giù, premete velocemente il tasto R1 per aggrapparvi al primo appiglio disponibile. Dunque lanciatevi verso sinistra. Servitevi della corda per superare il burrone, lasciatevi poi scivolare verso il basso, e discendete lungo il pilastro di cadaveri per completare il livello.

 

Greed

 

Seguite il sentiero, arrivando davanti ad un muro di grandi dimensioni. Scalatelo, dunque localizzate la piattaforma a destra. Servitevi della fontana, dunque entrate nell’apertura a sinistra, dalla quale potrete raggiungere la seguente piattaforma. Altro salto, nella medesima direzione, per prendere possesso della moneta. Saltate giù, verso la piattaforma sul retro dello schermo. Muovetevi verso destra, scalando dunque le rocce che vi consentiranno di raggiungere la Corona di Cartagine. Saltate ancora giù, sinistra, poi piattaforma a destra. Sotto l’arco potrete notare un piedistallo di colore arancio. Raggiungetelo con un salto, dunque ancora avanti, doppio salto per riuscire ad aggrapparvi alla piattaforma immediatamente sopra di voi. Tiratevi su, mettendo le mani sulla Pietra di Beatrice. Scendete dunque giù e via lungo il sentiero, unico disponibile dunque non foriero di errori. Dopo la scenetta, parlate con Virgilio, fino alla sua scomparsa. Percorrete le piattaforme mobili, fino all’oro liquefatto. Sopra di voi, due piattaforme che potrete utilizzare per raggiungere una leva. Tiratela, eliminate i nemici che arriveranno in scena; tiratela di nuovo per respingere l’oro che comincerà a riempire la zona di gioco, impedendovi un agevole movimento. Muovetevi lungo la serie di piattaforme che saranno ora accessibili. Salvate il gioco, nuovamente destra, saltando lungo gli ingranaggi semoventi. Giunti in cima, doppio salto per arrivare al marchingegno più in alto. Prendete l’ombra, poi sinistra. Ricaricatevi dalle fontane, entrando dunque all’interno dell’unica porta disponibile.

Uccidete il nemico, tirate la leva. Aspettate che i muri scendano completamente, saltate verso la piattaforma sul retro della stanza. Scendete nuovamente giù, colpite ancora le leva e saltate verso l’alto. Destra, recuperate l’Ala del Demone dall’alcova. Giù, poi via verso il blocco sul retro. Altra leva da premere, per poi lanciarvi giù, ove si troverà l’ennesima leva. Potrete dunque salire, continuare verso il muro mobile e dunque saltare all’interno della porta parzialmente aperta. Premete la leva, giù, poi destra. Prelevate la moneta dalla fontana. Continuate su (lungo il muro), poi sinistra. Muovetevi dunque di piattaforma in piattaforma, lungo la stanza, in senso anti-orario. Giunti alla porta, prima di entrare, prelevate l’ombra a destra. Nella nuova stanza, interagite con la leva per fermare il movimento del meccanismo davanti a voi. Dunque voltatevi, saltando verso il centro, per prelevare l’oro. Continuate all’interno della successiva porta. Salvate il gioco, altra leva. I muri cominceranno a chiudersi e sarete circondati da nemici. Tirate la leva compulsivamente per fermare la chiusura del muro, ignorando gli avversari per quanto possibile. Via, verso destra; seguite l’unico passaggio disponibile. Parlate con Virgilio, scalando dunque il muro. Seguitelo verso destra; poi su ancora, sinistra. Guardate aldilà dell’angolo per notare una piccola zona sulla quale arrampicarvi. Lì potrete recuperare una moneta. Continuate ancora su, sinistra. Noterete una corda in lontananza, aggrappatevi all’apposita piattaforma sporgente per raggiungerla ed utilizzarla per arrivare alla nuova area di gioco. Eliminate l’avversario a sinistra, procedendo poi lungo il sentiero a destra. Tirate la leva nei pressi della seconda fontana (dalla quale recuperare una moneta), dirigendovi dunque verso la piattaforma circolare.

Servitevi della magia “Righteous Path”, eliminando così i nemici. Saltate di piattaforma in piattaforma, arrivando all’ennesima leva. Uccidete i nemici, che verranno creati proprio dall’utilizzo della leva. Girate la piattaforma centrale verso sinistra e destra, disinfettando la zona per bene. Scalate dunque il pilastro a destra, recuperate le anime lì presenti; tornate giù, stavolta preferendo la scena a sinistra. Salvate il gioco, continuando aldilà della porta. Fate scendere la seguente piattaforma, interagendo sempre con la vicina leva. Parlate con Virgilio, fino alla sua dipartita. Saltate aldilà del burrone; uccidete i nemici, dunque servitevi nuovamente della leva, creandovi un sentiero che conduca alla mano sinistra di Plutone. Utilizzate il punto di salvataggio qui presente, superando poi la porta. Scalate la corda, altra conversazione con Virgilio. Uccidete i nemici, entrate a destra. Saltate di ingranaggio in ingranaggio, raggiungendo la sezione di gioco a sinistra, per poi arrivare alla porta. Scalate il muro, guardate ancora a sinistra, localizzando un’ombra. Salvate il gioco, entrate nella seguente porta. Leva, giù; ancora leva, ancora discesa. Attenzione al nemico gigante; prendetene il controllo come vi viene indicato su schermo, servendovene così per eliminare anche il seguente nemico che comparirà in scena. Muovetevi ora verso il blocco sul retro. Scalate il muro, dunque muovete nuovamente il blocco, stavolta verso destra, posizionandolo in cima al pattern di quadrati, accanto al muro. Plutone si abbasserà, voi potrete salire lungo il muro, saltando poi il burrone. Guardate la scenetta che precede la battaglia con il boss di fine livello.

 

Pops

 

Il consiglio generale è di rimanere dietro le sue spalle il più possibile. La sua mossa principale – nonchè più pericolosa – lo vedrà lanciare nella vostra direzione una croce di grandi dimensioni; bloccatela (piuttosto che schivarla). Dopo che lo avrete colpito un certo numero di volte, posizionerà la croce a terra; essa continuerà a pulsare, emettendo delle piccole onde-shock. Rimanete da essa lontani, un’onda shock vi può togliere grandi quantità di energia. L’area di battaglia tenderà sempre più a ridursi; l’ultima parte del combattimento lo vedrà tentare di utilizzare la magia “Peccati dei Padri”; cercate di spostarlo verso i lati dell’area di gioco, sicchè la magia possa essere lì dispersa, piuttosto che colpirvi con sicurezza nel caso in cui venga lanciata dal centro della zona di gioco. Dopo la fine del combattimento, incamminatevi verso la porta sul retro. Voltate a sinistra, saltando verso la piattaforma lì presente. Salvate il gioco, usando l’apposito punto a destra. Continuate avanti, muovete la piattaforma con la leva, facendo sì che possiate procedere aldilà del burrone senza problemi. Eliminate tutti gli avversari presenti, interagite con l’ultima leva del livello per completarlo.

 

Anger

 

Seguite il sentiero davanti a voi, scendendo lungo il pilastro di cadaveri. Continuate verso l’altro lato del burrone, altro pilastro di cadaveri lungo il quale scendere. Parlate con Virgilio, nei pressi della fontana. Avanti, saltate verso la seguente piattaforma, dunque usate la corda per raggiungere un punto di salvataggio. Destra, seguite il sentiero, eliminando i nemici lungo la via. Saltate sulla collinetta davanti a voi, voltate a sinistra, usate l’apposito punto per aggrapparvi e superare il burrone. Tirate la cassa davanti a voi. Saltateci in cima, saltate dunque ancora per raggiungere la piattaforma sopra di voi. Scendete nuovamente giù, tirate la cassa verso la seguente piattaforma. Procedete all’interno della nuova apertura, parlate con Virgilio nuovamente. Salite il muro a sinistra. Uccidete tutti i nemici, guardate verso destra, servitevi della Croce Sacra per rompere la serratura del cancello.

Saltate nuovamente avanti, mettendo così le mani su un’ombra. Tornate indietro, cominciando a percorrere il sentiero in cima. Recuperate punti vita alla fontana, saltando dunque verso la corda sopra di voi. In cima, l’ultima delle tre Pietre di Beatrice. Indietro, saltate sulla piattaforma circolare. Uccidete tutti i nemici, salite sulla piattaforma, rompete la fontana – recuperando la moneta in essa contenuta – e via lungo il sentiero immediatamente successivo. Salite lungo il muro, salvate. Sinistra, entrate nella stanza lì presente, guardate la scenetta. Ripreso il controllo del vostro personaggio, prelevate l’ombra a destra. Servitevi poi della leva, saltando sulla piattaforma davanti a voi. Muovete gli ingranaggi sulla sinistra, facendo così salirete su una piattaforma. Muovetela verso destra (non appena si fermerà). Quando si rifermerà, rompete il pannello, muovendolo nuovamente, stavolta però verso sinistra. Si fermerà per l’ennesima volta, muovetelo ora a destra. All’ultima fermata, rompete il pannello sulla sinistra, muovendo poi leggermente l’ingranaggio, sicchè vada a coincidere con il pannello stesso. In cima, rompete entrambi i pannelli, muovendo l’ingranaggio in maniera tale che la piattaforma accanto a voi scenda giù. Saltate verso il muro, tirate la leva. Ora via verso destra, superate Virgilio e la fontana, giungendo alla Fiamma di Giuda. Tornate indietro, rompete la fontana, recuperando una moneta. Parlate con Virgilio; dopo un po’ scomparirà, voi potrete procedere verso il basso, percorrendo i vari pilastri di cadaveri. Girate a sinistra, salvate e salite sulla piattaforma circolare.

Uccidete le creature volanti attorno a voi, utilizzando la Croce Sacra come assistenza. Evitate salti improvvisi, rischiereste una rovinosa caduta. Giunti a terra, seguite i tasti indicati su schermo per accedere all’incontro con Phlegyas. Combattete con i nemici, attendendo la discesa del vicino cancello. Rompete dunque le fontane, cominciando a seguire il sentiero. Saltate aldilà del burrone, tirate la leva accanto al cancello. Uccidete un altro gruppetto di avversari per causare l’improvvisa ascesa del cancello davanti a voi. Tirate la leva, facendo sollevare il ponte. Dopo l’ennesimo combattimento contro un gruppo di nemici, potrete accedere all’ascensore. Usate la leva per attivarlo, guardando dunque la scenetta che si creerà automaticamente. Otterrete il controllo di Phlegyas, cominciate a farlo muovere lungo il sentiero davanti a voi; distruggete i cancelli. Colpite il terreno, non appena rimarrete bloccati, per far cominciare automaticamente una delle solite scenette di fine livello.

 

Heresy

 

Usate le varie corde per procedere verso sinistra. Rompete il supporto – chiaramente, solo una volta giunti all’ultima della serie -, scalando poi il muro, giungendo così ad una piattaforma dotata di punto di salvataggio. Da qui, sinistra. Utilizzate la leva per sollevare gli aculei. Scendete nuovamente lungo la corda; saltate aldilà del nuovo burrone. Scendete lungo il pilastro di cadaveri, saltando dunque verso l’ennesimo pilastro di cadaveri. Sinistra, altre corde – attenzione ai nemici volanti, sarebbe preferibile farli fuori. Diversi pilastri di cadaveri vi attendono, la direzione consigliata rimane la medesima: giù (abbastanza ovvio, state cercando di raggiungere Lucifero). Parlate con Virgilio, raccogliendo la Rabbia di Farinata che vi lascerà. Entrate dunque nell’unica porta presente. Eliminate l’avversario, vi tenderà un agguato, ma essendo da solo, il vostro successo nel respingerlo sarà assicurato. Fate uso della leva a sinistra, altra piccola ondata di nemici di cui disporre, poi un corridoio. Salite il muro e via lungo l’ennesimo corridoio. Correte ad uccidere il nemico dritto davanti a voi, prima che riesca ad attivare la leva.

Poi premetela voi stessi, tornando indietro a recuperare le due fontane che cadranno. Incamminatevi dunque verso la fine del corridoio. Parlate con Virgilio, fino alla sua scomparsa; salite lungo il pilastro di cadaveri, a sinistra. In cima, troverete la lama di Cavalcanti. Tornate giù, scendete attraverso i due pilastri sottostanti. Superate il burrone, servendovi della corda. Giù, poi sinistra, diversi nemici da eliminare nella stanza adiacente. Scalate i muri, salvate il gioco. Prelevate le fontane dall’alcova a destra. Uccidete gli avversari, tirate la leva. Percorrete il passaggio che sarà dunque rivelato. Scalate il muro, parlate con Virgilio. Entrate nella porta centrale. Tirate la cassa sul tasto quadrato, al centro della stanza. Una specie di scalino si creerà automaticamente, servitevene per arrivare alla piattaforma sopra di voi. Utilizzate la leva, sul retro, per spegnere le fiamme. Uscite poi dalla porta a sinistra.

Prendete l’ombra (non di vino), percorrete – in verticale – il muro, entrate nella porta alla sua fine superiore. Prelevate la cassa alla fine della stanza, collocandola sotto la leva, leggermente a sinistra. Tirate la leva, riportate dunque la scatola ove si trovava prima. Tornate indietro, fino a trovare un eretico. Uccidetelo, destra, scalate il muro. Entrate nella porta alla sua fine. Posizionatevi sulla prima piattaforma, attendendo che quella a lei vicina si abbassi, in maniera tale da potervi saltare sopra. Comincerà dunque a salire; guardate a destra, saltando sulla piattaforma lì presente. Ripetete la manovra, arrivando ad un corridoio. Tirate la leva, fermando la fiamma, potendo così continuare incolumi. Aggrappatevi alla corda e procedete avanti. Tirate la leva, saltate verso la statua e dunque verso la piattaforma, nei pressi della quale si trova un punto di salvataggio. Superate la porta, poi sinistra. Scalate il muro, localizzate la sfera gialla. Rompete le due fontane, scendete lungo il pilastro di cadaveri. Recuperate l’anello di Federico, dunque effettuate un doppio salto per tornare in cima al pilastro. Dritti e fate attenzione che il sentiero crollerà sotto i vostri piedi. Parlate con Virgilio e salvate per concludere il livello.

 

Violence

 

Scendete verso la vicina pila di cadaveri, usando poi la corda per scendere ulteriormente. Correte verso destra; scendete di una corda, poi sinistra, giungendo accanto ad un’ombra; lì potrete recuperare l’ennesima moneta d’argento, assieme ad una scarpa. Tornate alla corda, continuando ora verso destra. Scendete di un gradino, continuate fino alla fine del percorso. Localizzate la sfera davanti a voi, aggrappatevi e via di corda in corda per l’ennesima volta. Lasciatevi scivolare giù; distruggete i detriti; guardate la scenetta, dunque utilizzare la leva per muovere la statua. Muovetela per tre volte, si creerà una zona che potrete utilizzare come punto d’appoggio per raggiungere il pilastro di cadaveri. Utilizzatelo per raggiungere Virgilio, sotto di voi. Scomparirà dopo una breve chiacchierata. Servitevi delle fontane, saltando poi verso il demone. Muovetevi avanti di una piattaforma, dunque salite sul pilastro a sinistra. In cima, una piattaforma, con due facili nemici di cui disfarvi.

Atterrati dall’altro lato, eseguite un doppio salto per recuperare la moneta a destra. Tornate a scalare muri, stavolta a destra; localizzerete un buco tra le rocce, entratevi velocemente. Recuperate l’armatura alla fine del percorso. Percorrete ora a ritroso la strada che avete appena utilizzato. Usate le svariate piattaforme nei paraggi, voltate poi verso sinistra, utilizzando immediatamente al piattaforma che contiene l’ennesima moneta d’argento. Altra conversazione con Virgilio; poi punto di salvataggio e via lungo il sentiero. Arrivati accanto alla pianta-spara-bombe, colpite il tronco (rosso) a destra per interrompere il flusso di esplosivi. Continuate dritti. Ignorate, per ora, la pianta a sinistra, preferendo utilizzare il sentiero a destra, eliminando completamente il tronco che lo ostruisce. Altri nemici avanti a voi, dunque – dopo l’ombra – scivolate bellamente lungo la rampa. Prelevate la pietra a sinistra, conducendola verso la sezione finale del livello. Calciatela su, lungo la rampa, premendo il tasto Cerchio. La gravità la farà scendere velocemente, saltateci sopra immediatamente. Dunque, continuate verso la cima della rampa, giungendo ad un punto di salvataggio. Distruggete il vicino tronco, poi cominciate a scendere, verso il retro del livello. Eliminate i nemici a forma di cuore; otterrete dunque (dopo una breve scenetta) una nuova magia, Suicide Fruit. Dopo il combattimento, continuate dritti per andare a parlare con Virgilio. La mera mancanza di alternative vi forzerà ad utilizzare l’unico sentiero di fronte a voi; dopo poco, vi troverete di fronte ad una piattaforma sopraelevata, sulla destra. Saltateci sopra, poi continuate verso l’alto, ove entrerete in contatto con un’ombra ed una delle tante monete sparse per i livelli.

Tornate indietro, sulla retta via. Giungerete ad una fontana gialla; ai suoi lati, recuperate la fontana e l’ombra. Poi avanti; una delle solite scenette vi interromperà. Alcuni nemici invaderanno la scena di gioco, sono particolarmente sensibili all’utilizzo della Croce Sacra, liberatevene in velocità proprio in quel modo. Dunque avanti, fino ad una piattaforma caratterizzata dalla presenza di una grande macchia di sangue a terra. Saltate verso sinistra per recuperare la Memoria di Acre. Ora tornate indietro, eseguendo un veloce doppio salto, aldilà della “piscina” di sangue. Muovete la successiva piattaforma verso l’alto, lungo la rampa. Potrete così continuare a sinistra, poi scalare il muro e via verso un punto di salvataggio. Parlate brevemente con Virgilio, fino alla sua non prematura dipartita. Tornate giù, saltate dal pilastro di cadaveri, trovandovi così faccia-a-faccia con un pseudo boss di fine livello.

 

Francesco

Il combattimento si rivelerà di una semplicità spaventosa. Aspettate che esegua il suo tipico attacco a base di spada; schivatela, la spada si conficcherà al suolo. Avvicinatevi a lui, premete R1 per recuperare la sua spada e colpitelo con essa per rompere il suo scudo. Ripetete la procedura. L’unica variante, coincidente con il momento in cui i suoi punti vita verranno dimezzati, sarà la presenza di alcuni avversari minori sul campo di gioco che potrete eliminare in velocità e scioltezza senza problemi. Recuperate dunque il Perdono di Francesco come ricompensa.

Utilizzate la vicina piattaforma per scendere giù, eliminando gli avversari che vi vengono incontro. Non appena la piattaforma si fermerà, salvate il gioco e continuate dritti per completare il livello in via definitiva.

 

Fraud

 

Incamminandovi nell’unica direzione disponibile, attiverete automaticamente una scenetta. Subito dopo, prendete l’ombra dalla piattaforma a destra. Scendete giù, entrate nella vicina porta. Attivate la leva per scendere giù. Avanti, superate la successiva porta. Salite sulla piattaforma mobile, per poi saltare ancora avanti. Eliminate l’unico nemico in zona, superando dunque agevolmente il muretto. Salvate il gioco, tirate la leva poco più avanti. Saltate velocemente dalla piattaforma, pena l’immediata vostra dipartita. Continuate avanti; aggrappatevi alla corda, scendete giù lungo il pilastro di cadaveri, poi ancora giù, sempre lungo l’ennesima corda. Avanti a voi un’ombra; salvate il gioco, superate l’ennesima porta. Affrontate il demone, usando R2 + sequenza di tasti per finirlo in maniera definitiva. Dritto davanti a voi, un ingranaggio. Distruggetelo, saltando verso sinistra. Salvate, superate la porta e dunque dritti fino alla sequenza di corde. Attenzione perchè subito dopo vi ritroverete su un ponte che cadrà a pezzi dopo pochi secondi: correte velocemente verso la sua sezione finale. Salvate nuovamente, dunque scendete lungo il muro. Avanti, lungo il passaggio, dunque verso il pilastro di cadaveri. Scendete lungo la corda sottostante, muovendovi dunque verso destra, saltando poi giù, aggrappandovi al volo al muro. Su, ennesimo passaggio, dunque ennesimo ponte da percorrere in velocità, pena vostra caduta nel sottostante burrone. Tirate la leva, saltate a destra. Prendete l’ombra, poi avanti. Una porta vi divide dall’ultimo nemico, escluso il boss. Percorrete il ponte, conversate con Virgilio, dunque preparatevi ad affrontare il nemico finale.

 

Treachery

 

Cominciate a scendere lungo le pile di cadaveri, trovandovi infine davanti ad una corda. Usatela per giungere dall’altro lato, cominciando subito il combattimento. Attenzione particolare va rivolta al fiato del gigante. Uccisi tutti i nemici, saltate verso la corda aggrappandovi all’apposita piccola piattaforma. Rompete il ghiaccio, così da poter raggiungere agevolmente l’ennesimo pilastro di cadaveri. Salite su, fino a due fontane, accompagnate da un’ombra. Rifocillatevi, dunque tornate su, lungo il pilastro di prima, saltando stavolta aldilà del burrone. Parlate con Virgilio, percorrendo poi il sentiero che lui vi rivelerà. Correte via non appena vedrete un pezzo di ghiaccio traballare, chiaramente un bruttissimo segno. Guardate poi verso sinistra, ove potrete notare un gruppo di fontane. Salvate il gioco, ancora destra per una scenetta.

 

Lucifero

 

Prima Fase

Attenzione al momento in cui sbatterà a terra il suo pugno, creando intorno ad esso un'”onda shock” – schivate velocemente per non essere coinvolti. Usate poi la Croce Sacra per colpirlo. Il momento migliore per infliggere danni sarà quando fletterà la sua schiena indietro. Tenterà dunque di colpirvi con un raggio di luce; a quel punto, sarà sufficiente seguire la sequenza di tasti indicata su schermo per schivare e collocarvi in una posizione adatta a colpire il nemico. Premete il tasto X quando/se verrete coinvolti da uno dei tornado che periodicamente sparerà nella vostra direzione.

 

Seconda Fase

La mossa più pericolosa vedrà il nemico lanciare una specie di “fulmine” che andrà a coprire l’intero schermo, accecandovi per un momento. Non c’è molto da fare in quegli istanti, sperate semplicemente che non riesca a colpirvi in tempo. In talune occasioni, vedrete sbattere l’intero suo corpo per terra, creando tutt’attorno delle fiamme. Saltate per schivarle. Per colpirlo, la modalità consigliata è esattamente identica a quella vista nella prima fase di gioco.

 

Terza fase

Si librerà in aria, preferendo rimanere lì. Purtroppo, non potrete più servirvi della Croce Sacra per stordirlo. L’unico modo per colpirlo consisterà nel premere R1 mentre siete a lui vicini, aggrappandovi al suo stesso corpo, colpendolo proprio mentre siete lì attaccati (ovviamente rischioso, ma essendo il boss finale, ci può anche stare). Attenzione ai gruppi di cinque palle di fuoco, allontanatevi il più possibile quando noterete che comincerà a “caricare” il fuoco. Quando avrete quasi azzerato i suoi HP, partirà l’ultima fase.

 

Quarta fase

Le piattaforme attorno a voi si alzeranno; per poterlo raggiungere, dovrete agganciarvi alla sezione inferiore delle piattaforme stesse, cercando di scalarle. Giunti in cima, verrà indicata su schermo una sequenza di tasti da seguire per eliminare definitivamente il boss e completare il gioco!

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.