Dishonored
Scritto da RobyIsAwesome90 il 17 Ott, 2012 ore 10:23 AM | in Giochi PS3, Playstation 3, PSN | con 0 Commenti

In Dishonored vestirete gli oscuri panni di Corvo Attano, la guardia del corpo dell’imperatrice ma dopo una piccola e breve introduzione, le cose si mettono subito male. L’imperatrice di Dunwall viene assassinata, sua figlia Emily viene rapita e le accuse ricadono sul protagonista accusato di tradimento. Corvo, per salvare lo Stato, sarà dotato di speciali poteri e trasformato in un assassino spietato e inarrestabile. Il titolo è ambientato nella città fittizia di Dunwall con un’ispirazione artistica di una Londra vittoriana allo sbando, dove una strana forma di peste molto aggressiva sta decimando la popolazione più povera mentre l’aristocrazia passa il tempo tra festività e banchetti. Il gameplay lascia libero il giocatore di esibirsi con piena libertà, anche se ci troviamo di fronte a uno shooter in prima persona. Ogni missione, anche se pone davanti un nemico da assassinare, lascia al giocatore la libertà di come raggiungerlo ed eliminarlo. Potremo inoltre rinforzare il nostro equipaggiamento ricevendo informazioni e maggiori dettagli sulla prossima missione. Per portare a termine i nove livelli che compongono l’avventura, possono essere necessarie circa 18-20 ore a patto che ci si dedichi all’esplorazione delle mappe furtivamente. Il protagonista può equipaggiare due strumenti di offesa contemporaneamente: nella mano destra avremo una spada, nella sinistra possiamo alternare poteri e armi. E’ possibile impugnare balestre, pistole, granate e mine personalizzandole con il denaro a nostra disposizione. I poteri sono dei più vari come la possibilità di teletrasportarsi a quella di impossessarsi di animali e umani, dal rallentare il tempo al lancio di folate di vento per stordire i nemici. La visione oscura è fondamentale per chi vuole giocare furtivamente, infatti, permette di vedere gli altri esseri viventi attraverso le pareti osservando il cono visivo del loro sguardo. Per quanto concerne l’intelligenza artificiale, i nemici reagiscono a tutto ciò che vedono o ai rumori che riescono a sentire e una volta messi in allarme rimarranno vigili e attivi senza tornare alla loro solita routine. Per quanto riguarda la tecnica, il titolo di Arkane Studio non stupisce e a volte si dimostra abbastanza arretrato. Infatti, sull’impatto grafico notiamo una gestione delle luci basilari, texture a bassa definizione e la mancanza di effetti particellari in grado di dare spessore alle azioni di gioco. Il risultato è un gioco visivamente statico, anche a causa della bassa interazione con lo scenario. Il doppiaggio in italiano si presenta molto buono ma al contrario la colonna sonora è caratterizzata da tracce basilari e poche incisive. Di contro, questo shooter in prima persona è in grado di coinvolgere con il suo stile di gioco stupendo grazie ad un design degli ambienti e di una profondità del gameplay che raramente troviamo nel genere. Esperienza di gioco veramente soddisfacente e da provare.

Valutazione: 9/10

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.