L.A. Noire – Soluzione
Scritto da RobyIsAwesome90 il 7 Set, 2012 ore 07:43 AM | in Soluzioni | con 0 Commenti

Ecco la soluzione di L.A. Noire:

Il servizio di pattuglia funge da tutorial introduttivo alle dinamiche del gioco, dunque i primi quattro casi saranno molto corti, rispetto a quelli successivi. Il vostro compagno sarà Ralph Dunn. Esaminate le macchie di sangue, poi incamminatevi lungo la sezione sinistra del vicolo, localizzando una grondaia. Scalatela, giungendo al tetto. Davanti ai vostri occhi, a terra, potrete vedere l’arma del delitto – una pistola. Parlate con Dunn, vi informerà della presenza di un negozio di pistole nei paraggi. Saltate sulla macchina, andate a visitare questo negozio. Il proprietario vi darà il registro, associando il seriale al nome del proprietario saprete che l’arma appartiene a Schroeder. Raggiungete il suo appartamento, esaminate la cassetta della posta per trovare la sua stanza. Mettetelo KO durante il combattimento, poi analizzate il cassetto, trovando un diario con il nome di Rose, concludendo così il caso.

Armed and Dangerous

Riceverete una telefonata che vi avvertirà di una rapina in corso. Dirigetevi verso la scena del crimine, uccidete i rapinatori in strada, che cercano di usare le macchine come copertura (un solo colpo dovrebbe essere più che sufficiente). Ora muovetevi verso l’entrata della banca, rimanete coperti dietro l’angolo – poi, quando vi sentirete pronti, saltate fuori e uccidete i tre criminali al piano terra; mirate verso l’alto, fate fuori anche quelli al primo piano.

Warrants Outstanding

Inseguite il delinquente lungo la strada, poi verso il tetto. Non avvicinatevi eccessivamente durante la scalata: potrebbe rifilarvi un pugno e farvi cadere rovinosamente. Giunti al tetto, dovrete superare un combattimento – bloccate gli attacchi nemici, poi rispondete con un pugno più forte, giungendo così velocemente alla fine del combattimento.

Buyer Beware

Dirigetevi verso la scena del crimine, ove troverete Mr. Gage deceduto. Esaminate i vestiti della vittima, recuperando il buono d’acquisto. Poi analizzate la zona nei pressi del bidone dell’immondizia, da lì potrete recuperare l’arma del delitto. Il suo numero di serie è chiaramente visibile; potrete anche chiedere informazioni al vicino negozio di armi. Apparentemente, Kalou portò lì la sua arma per un’operazione di pulitura.
Dovrete ora interrogare la commessa del negozio. Dato che questa missione è sempre inserita all’interno del tutorial, potrete liberamente indicare i momenti in cui starà mentendo, senza temere che l’interrogatorio finisca in maniera anticipata. Dirigetevi poi verso la gioielleria di Kalou, parlate con l’uomo al bancone – è proprio Kalou in persona, cercherà subito di scappare. Cominciate ad inseguirlo, sparandogli con la vostra pistola, procedendo lungo il vicolo. Dopo averlo preso, lo interrogherete: per ottenere la verità, scegliete di dubitare le sue intenzioni, poi sfruttate le informazioni fornite dal testimone.

SEZIONE CONTROLLO DEL TRAFFICO

Di seguito, le missioni che svolgerete quando sarete assegnati al controllo del traffico.

The Driver’s Seat

Dopo la promozione, avrete un nuovo compagno – Stefan Bekowsky. Dovrete investigare un misterioso assassinio, avvenuto sulle rotaie. Esaminate la parte centrale del corpo della vittima, recuperando una ricevuta, contenente il nome di Morgan. Potrete anche trovare una possibile arma del delitto, un tubo pieno di sangue – nonché un paio di occhiali. Esaminando con maggiore attenzione, potrete anche prelevare il passaporto della vittima, che lo identifica come Adrian Black. Viaggiate verso la sua residenza, parlate con sua moglie, poi esplorate la casa esaminando tutti gli oggetti riferiti ai possibili problemi del loro matrimonio – specialmente l’infedeltà. Dietro alla casa, potrete notare anche una nuova caldaia, a cui manca un tubo.
Parlate nuovamente con la moglie, vi indicherà Morgan – Frank Morgan, un amico di Black. Vi darà anche il suo indirizzo. Raggiungete il pub, parlate con Frank degli avvenimenti, chiedendo se ha delle spiegazioni sulla sorte di Adrian. Se ne andrà: inseguitelo mentre, in macchina, procede fino al suo appartamento. Scoprirete che Adrian è vivo: inseguitelo ed arrestatelo, completando il caso.

Marriage Made in Heaven

All’esterno del bar, troverete il cadavere di Pattison. Esaminatelo, specialmente il suo mantello, recuperando la ricevuta dell’assicurazione sulla vita, apparentemente appena stipulata. Conversate dunque con i testimoni, ovvero il barista e l’attrice. Vi parleranno di come il deceduto stesse conversando con sua moglie, prima che lei se ne andasse in velocità. Entrambi i testimoni, apparentemente, non diranno completamente la verità – o meglio, ometteranno dei particolari, situazione non sufficiente ad accusarli di spergiuro.
Continuando ad esaminare la zona, potrete recuperare un coltello insanguinato dal cassonetto della spazzatura, nel vicolo sul retro. Non esistono indizi che lo connettono in maniera diretta all’omicidio, ma può risultare comunque utile. Avviatevi dunque verso la residenza di Pattison. Potrete incontrare sua moglie, assieme a Sobo – nessuno dei due pare essere preoccupato per la morte di Pattison. Vi chiederanno di andarvene; date un’occhiata ai messaggi all’interno del telefono della polizia. Vi verrà indicato come l’omicidio sia stato causato da una ferita da coltello, non da un colpo alla testa.
Tornate a casa di Pattison, assisterete ad un omicidio – Sabo ucciderà Lorna. Cominciate ad inseguirlo, cercando di sparargli. Nel caso in cui riesca a fuggire, prenderà un ostaggio: mirate con cura, così da uccidere Sabo senza colpire l’ostaggio (in caso contrario, dovrete ripetere l’intera missione). Caso chiuso.

The Fallen Idol

C’è stato un tentativo di omicidio, ma pare che entrambe le vittime siano riuscite a sopravvivere senza gravi danni. Esaminate il sito ove è avvenuto l’impatto; una delle due potenziali vittime è di minore età. Troverete anche un avviso da parte di sua madre, la quale richiede che lei torni a casa. Parlate con la testimone – June Ballard. Dato che ha una tendenza a mentire, cercate di forzare ripetutamente l’interrogatorio, facendo così uscire la verità, specialmente quando si parla della giovinezza di Jessica.
Ora, andate a visitare l’ospedale poliziesco, parlando con Jessica in maniera diretta. Chiedetele informazioni su June e Bishop, così come tutto ciò che sa su Hollywood. Ci sarà un litigio tra Bishop e McAfee, il marito di June. Quando lei prenderà la macchina e se ne andrà, cominciate ad inseguirla. Si fermerà al ristorante, per fare una chiamata. Rimanendo silenziosi e nascosti, potrete origliare la conversazione, scoprendo che McAfee ha un problema con i Bishop. Dirigetevi verso l’appartamento di Bishop, è stato già visitato dai McAfee. Esaminatelo, osservando le foto del set cinematografico, dei negozi, e tutti gli oggetti che fanno riferimento alla potenziale carriera come star del cinema.
Andate poi a parlare con la signora Bishop, chiedendole informazioni su June, McAfee e gli assegni. Prima di andarvene, chiamate la stazione della polizia, per farvi dire l’indirizzo del negozio di Hopgood. Viaggiate in quella direzione, poi riempite Hopgood di domande. Dirigetevi verso il retro del negozio, localizzando così un passaggio segreto verso la sala sul retro. Troverete delle prove di un avvenuto rapporto sessuale, filmato da Hopgood. Provate ad interrogare Hopgood a riguardo degli avvenimenti, chiaramente negherà tutto. Inoltre, un vostro collega – Roy Earle – giungerà in scena, e dichiarerà che Hopgood è libero di andarsene.
Uscite dal negozio, verrete fermati dagli uomini di McAfee – scappate lungo la strada, raggiungendo poi il set cinematografico ove si trova Bishop, usando la foto come riferimento. Saltate le strutture cinematografiche semi-distrutte per riuscire a prendere Bishop, arrivando a prenderlo quando sarà in cima. Gli scagnozzi di McAfee giungeranno in scena, cominciando a sparare verso di voi: proteggete Bishop, mentre Bekowsky vi copre da sotto. Uccidete tutti i nemici, con il supporto della polizia di Los Angeles. Quando i gangster saranno morti, il caso sarà concluso.

SEZIONE OMICIDI

Di seguito, le missioni che svolgerete quando sarete assegnati alla omicidi.

The Red Lipstick Murderer

Il vostro compagno in questa serie di avventure al banco omicidi sarà Rusty Galloway. Cominciate subito ad esaminare la scena del crimine, localizzando l’accendino a forma di sfera. Allineate le quattro sezioni della sfera, ottenendo l’indirizzo del club Bamba. Avviatevi verso questo club, parlate con il barista, Garret Mason. Vi chiederà di spostarvi verso McColl, sul retro – conosce Celine Henry. Provate ad interrogarla, apparentemente è piuttosto onesto, vi fornirà anche l’indirizzo del marito di Celine. Dirigetevi dunque verso la casa di Henry, parlando con Jacob, al suo interno. Analizzate questa zona di gioco, alla ricerca di indizi: localizzate il diario sul bancone, il quale rivelerà che Jacob aveva dei sentimenti verso Celine. Parlate con il marito della questione, poi usate il telefono per chiamare una squadra della polizia. Ora, esaminate attentamente la macchina sulla scena del crimine: è di Alonzo Mendez.
Visitate il suo appartamento, recuperate l’arma del delitto e diversi oggetti insanguinati. Improvvisamente, Mendez entrerà nella sua stanza e, capendo cosa sta succedendo, fuggirà immediatamente: inseguitelo, fino alla sua macchina. Passerete dunque ad un inseguimento in macchina, l’obiettivo rimane sempre lo stesso – raggiungere Mendez. Se riuscite ad avvicinarvi a sufficienza, Rusty colpirà le gomme della macchina nemica, essa andrà ad infrangersi su un muretto, e voi potrete arrestare Mendez.

The Golden Butterfly

Esaminando il cadavere, potrete notare dei segni di strangolamento e delle impronte di stivale, nonché l’indirizzo della vittima, all’interno dello zaino. Spostatevi dunque verso casa sua, dove troverete la figlia della deceduta. Esaminate con attenzione la casa, notando indizi di un matrimonio fallito. Parlate con Michelle Moller, scoprendo ulteriori indicazioni riguardanti la brutta atmosfera emotiva che permeava la casa.
Interrogate poi Hugo Moller, che entrerà in scena. Non riuscirete ad estorcere molte informazioni, rimarrà piuttosto evasivo e vago. Uscite dalla casa, parlate con il vicino, dall’altro lato della strada. In questo istante, potrete vedere Hugo che cercherà di bruciare la sua scarpa insanguinata: inseguitelo e prendetelo, accusandolo dell’omicidio di sua moglie.
Visitate ora l’obitorio, esaminando le ferite sul corpo della signora Moller, notando come il suo strangolamento sia avvenuto facendo ricorso ad una corda tipicamente usata per le navi. Avviatevi ora verso la scuola di Michelle, tutti gli indizi portano per ora in quella direzione. Troverete Eli Rooney – un adescatore di bambini – colpitelo e portatelo in carcere. Poi esaminate la sua macchina, nel parcheggio, dentro la quale potrete trovare degli indizi che connettono Rooney a Moller. Tornati alla stazione di polizia, interrogate Rooney e Hugo, fino a che confesseranno. Il vostro capo sarà più felice se riuscirete a far confessare prima Eli.

The Silk Stocking Murderer

Esaminate il corpo della vittima, scoprendo un pass per la libreria tagliato a metà. Seguite le tracce di sangue per arrivare al tetto, trovando così l’altra metà, e scoprendo l’identità della donna – si chiama Antonia Maldonado, otterrete anche il suo indirizzo. Avviatevi verso la casa, parlate con la proprietaria. Esaminate la camera di Antonia, notando come sia stata da poco visitata, non amichevolmente. Localizzate la foto del matrimonio, esaminando anche il braccialetto e la finestra rotta, accanto ad essa.
Tornate al piano principale, chiedendo informazioni sulle attività preferite da Antonia, alla proprietaria della casa. Vi parlerà del bar El Dorado, nonché della relazione complicata tra la vittima e suo marito, Angel. Giunti al bar, potrete trovare i documenti riguardanti il divorzio, che Antonia stava per dare a Angel. Continuando ad investigare, potrete anche recuperare l’indirizzo di Angel stesso. Visitate la sua casa, esaminate la cassetta della posta, scoprendo così il numero preciso dell’appartamento.
Subirete un’imboscata da parte di Angel, assieme a suo fratello. Mettete KO il fratello, mentre Rusty colpirà il sospettato principale. Portateli in carcere, continuate ad esplorare la casa – potrete trovare dei vestiti insanguinati, nonchè dei chiari segni di come sia avvenuto un combattimento. Scendete lungo il corridoio, parlate con i vicini, vi racconteranno gli accadimenti della notte precedente.
Tornate alla stazione di polizia per completare l’interrogatorio con Angel – le prove paiono essere tra loro incoerenti, ma comunque sufficienti a tenerlo in carcere. Dovrete ora andare ad esaminare il negozio di frutta, accanto al bar. Parlate con Clem, rompete il cancello sul muro a sinistra, poi analizzate i cassetti. La combinazione della cassa è 2-5-3, troverete al suo interno i gioielli di Antonia. Clem scapperà: inseguitelo, prendetelo, e portatelo alla centrale per chiudere il caso.

The White Shoe Slaying

Come usuale, partite esaminando il cadavere, notando come il vestito indichi una recente pulitura. Interrogate la cameriera, vi parlerà della presenza in zona di alcuni soggetti abbastanza sospetti. Chiamate la stazione della polizia, dite il nome del negozio che si è occupato della pulitura, parlate con l’impiegato, vi darà tutti gli avvenimenti durante la notte dell’assassinio.
Il vestito apparteneva a Taraldsen, l’indirizzo è incluso. Andate a visitare questa zona, incontrando il marito della vittima, Lars. Esaminate la casa, alcuni indizi indicano che il marito della vittima era fuori di casa durante la notte in cui avvenne l’assassino, e possiede delle scarpe di una misura esattamente identica a quella del potenziale assassino. Chiedetegli informazioni sullo stato del matrimonio che, come da cliché, non stava andando bene. Vi darà delle informazioni sul bar visitato dalla moglie, la notte dell’assassinio.
Viaggiate verso il bar, chiedendo informazioni al barista – pare che Taraldsen stesse parlando con due persone, un marinaio e un uomo di nome Richard, visitatore abituale del bar. Quest’ultimo fuggirà subito dal bar, dunque dovrete cominciare ad inseguirlo, usando la vostra macchina. Quando sarete riusciti a raggiungerlo, potrete fargli un po’ di domande, portandolo poi alla stazione di polizia. Dirà che il marinaio è stata l’ultima persona a parlare con Theresa. Jessop, il marinaio, arriverà alla stazione di polizia in autonomia. Risponderà a tutte le vostre domande. Avete ora tre sospettati, ognuno dei quali espone una versione della storia che confligge con quella degli altri due. Rimane un’ultima pista – l’accampamento di nomadi. Dirigetevi verso questa zona, parlate con il capo, Stuart Ackerman.
Esplorate anche il resto dell’accampamento, trovando l’arma del delitto, nonché alcuni indizi che paiono indicare come Ackermann sia stato in qualche modo coinvolto nella colluttazione. Parlate nuovamente con Ackermann, sottolineando le sue bugie, conducendolo poi in prigione.

The Studio Secretary Murder

Esaminando il cadavere, vi verrà rivelata l’identità della vittima – si tratta di Evelyn Summers. Alcuni indizi vi danno delle informazioni sul bar da lei frequentato. Raggiungetelo subito, parlate con il barista e con McCaffrey, uno dei proprietari. Vi parlerà del suo breve passato criminale, nonché di altri posti tipicamente visitati dalla vittima, ovvero la sala da bowling di Rawling. Un altro indizio vi conduce al negozio di alcolici dove Summers lavorava.
Andate lì, parlate con Robbins, il proprietario. Dopo la conversazione, dirigetevi verso il retro del negozio; pare che Summers rubasse, tra i vari oggetti, un libro appartenente a McCaffrey. Procedete dunque verso la sala da bowling. Parlate con la vecchietta al bancone, chiedendo informazioni riguardanti l’amico di Summers, ovvero Tiernan. Quest’ultimo scapperà improvvisamente: inseguitelo, portatelo alla stazione di polizia, cominciate ad interrogarlo.
Otterrete l’indirizzo di McCaffrey. Dirigetevi verso il suo appartamento, notando la presenza dell’arma del delitto. Pare che McCaffrey sia l’assassino: salite sul tetto, inseguitelo. Dopo averlo preso, portate anche lui alla stazione. Interrogate con forza entrambi i sospettati per portare il caso alla sua naturale conclusione.

The Quarter Moon Murders

Parlate con Phelps, dirigendovi poi verso la piazza Pershing. Troverete un secondo indizio; consigliamo di procedere verso il catasto. Salite al secondo piano, poi usate la scaletta per arrivare alla cima del candeliere. Superate le catene, trovando il terzo indizio. Le catene poi si romperanno, una breve scenetta vi porterà al sicuro. Dirigetevi dunque verso la biblioteca pubblica. Salite i tubi, superando l’impalcatura. Camminate con attenzione, un solo passo fuori posto può causare gravi problemi. Giunti in cima al tetto, otterrete il quarto indizio. Passate ora a Westlake, procedendo verso l’isoletta a nord, ove troverete il quinto indizio.
Spostatevi ora verso il museo dell’arte. Entrati nel labirinto, continuate a muovervi avanti lungo gli angoli, fino ad una serie di bivio. Le direzioni che dovrete seguire in questa specie di labirinto sono le seguenti: sinistra, destra, sinistra, destra. Al centro, troverete l’ennesimo indizio, che vi dirigerà verso il set cinematografico, da voi già visitato quando eravate responsabili del traffico.
Salite le scale, l’intero set comincerà a crollare. Usate il pilastro per farvi strada, finché Rusty libererà la via. Usate il tubo per atterrare senza farvi male. Recuperate l’ultimo inidizio, fuggendo dalle rovine del set. L’ultimo indizio vi condurrà alla chiesa abbandonata, ove dovrete combattere contro il vero killer: Garret Mason. Seguitelo fino alla catacombe, poi tuffatevi a lato per evitare i colpi della sua shotgun. Giungerete ad un corridoio, lì dovrete scaricare tutti i proiettili a vostra disposizione sulla schiena del nemico, riuscendo così a ucciderlo e completare il caso.

SEZIONE “VICE”

Di seguito, le missioni che svolgerete quando verrete arruolati come vice.

The Black Caesar

Roy Earle sarà il vostro compagno in questa avventura nel gruppo anti-narcotici. Esaminate i corpi dei due soggetti. Sul cadavere di Tyree potrete trovare un memo che indica la frequenza di una stazione radio – 275. Nel portafoglio di Lamont sarà invece possibile recuperare il biglietto per un qualche evento. Altri indizi potenzialmente interessanti riguardano il disegno sul tavolo, nonché il grande contenitore di popcorn nei pressi del tavolo da cucina; sotto a questo contenitore potrete trovare una fiala di morfina.
Avviatevi dunque verso lo stand del Black Caesar. Potretre interagire con il cuoco, Fleetwood Morgan. Inseguitelo il più velocemente possibile, poi usate una qualsiasi combo standard per metterlo KO e portarlo in prigione. Esaminate l’intero stand, trovando una scatola con svariate fialette di droga, nonché un biglietto fornito da Jermaine Jones. Provate ad interrogare Fleetwood, dubitando le sue affermazioni. Vi parlerà di Jones, indicandolo come principale distributore di droga. Avvicinatevi al telefono nei paraggi, recuperando così l’indirizzo di Jones dai vostri usuali informatori. Entrate nella sua residenza, localizzando una radio: sintonizzatela sul 275, si aprirà un cassetto segreto, pieno di droghe, soldi e biglietti.
Sulla radio potrete anche notare un potenziale indizio, un adesivo con il nome “Ramez Removals”. Giungeranno in scena gli scagnozzi di Jones, che cercheranno di eliminarvi: respingeteli, un combattimento assolutamente standard. Poi, parlate con Jones, chiedendo informazioni sulla morfina e su Ottie. Continuate a dubitare le sue affermazioni, ottenendo diverse informazioni riguardanti Ottie, che dovrete poi andare a visitare. Localizzate la slot machine, sul retro, esaminandola con cura – potrete notare un disegno con scritta la parola “WIN” associata ad una ciliegia e una campana. Usate continuamente la slot machine, fino a che compariranno questi tre oggetti sul suo schermo. Si aprirà l’accesso al magazzino segreto di Ottie, anch’esso pieno di droga e di soldi.
Ottie, resosi conto della situazione, scapperà – dovrete inseguirlo, a piedi. Dopo averlo preso, portatelo alla stazione di polizia. Usate la testimonianze di Jones e Morgan per inchiodarlo. Poi dirigetevi verso il magazzino di Ramirez, che pare essere il fornitore principale. Sparate al camion in fuga, poi entrate nel magazzino, fatevi strada attraverso il mare di casse. Dall’altro lato, una lunga scaletta: salite in cima, poi interagite con i controlli della gru. Muovete i blocchi che, sulla sinistra, impediscono l’accesso al freezer. Scendete ed esaminatelo, scoprendo una grande riserva di droga. Uscite dall’edificio; Ramez riuscirà a scappare, recuperare una shotgun, e comincerà ad uccidere i presenti. Tornate al magazzino, usate le casse come copertura, sparate a Ramez fino ad ucciderlo.
Dirigetevi verso il Polar Bear Ice. Eliminate i due gangster, entrate nella seguente stanza. Nascondetevi sotto al bancone, uccidete il nemico in arrivo, prelevate la sua shotgun, usatela sul seguente avversario nell’angolo a destra. Entrate nella stanza a destra, liberatevi dell’ennesimo scocciatore. Raggiungerete il congelatore, ove si svolgerà la sfida finale con Lenny. Consigliamo un combattimento “diretto”: la zona di gioco non offre protezione, cercate semplicemente di uccidere Lenny prima che lui riesca a uccidere voi. Muovetevi verso la fine del congelatore per scoprire il magazzino di droga, chiudendo il caso.

The Set Up

Entrate nello spogliatoio, esaminate l’armadietto di Hammond, trovando un piccolo diario contenente un numero di telefono. Chiamate la stazione per capire a chi appartenga, poi dirigetevi verso l’hotel che vi verrà indicato. Esaminate la lista degli ospiti, entrate nella stanza 207. Recuperate il telegramma dall’immondizia, la ricevuta delle scommesse accanto al lato, il pezzo di biglietto e la scatola di cioccolatini dal cassetto, nonché la scatoletta di fagioli dal tavolo, e il giornale aperto sulla pagina “Southscott Shingle Home”. E’ associato all’indirizzo di Candy Edwards, zona verso cui dovrete procedere.
Si tratta di un motel; parlate con la donna al bancone, vi indicherà la stanza 7. Date un pugno a Carlo, poi cercate nelle sue tasche, recuperando una lista e un coltello. Poi esaminate il resto della stanza, notando un biglietto per l’Ohio e una cartolina. Svegliate Candy, parlate con lei, poi usate le informazioni su Southcott per esporre le sue bugie riguardanti Hammond. Sfruttate poi il telegramma per ottenere delle informazioni riguardanti la direzione finale di Hammond. La mattina successiva inseguite Candy, cercando di rimanere in incognito. Superate la staccionata, poi usate gli alberi e le cassette della posta per non farvi vedere. Voltate a destra, procedete lungo il vicolo, poi entrate nell’ufficio delle scommesse.
Esaminate la nota lasciata da Candy, procedete verso l’indirizzo associato al nome in essa scritto. Seguite il sentiero, parlate con il manager, vi indicherà il negozio di Roy. Lì potrete vedere Candy che sale su un taxi, seguitelo fino alla stazione. Candy entrerà in bagno, udirete uno sparo. Entrate anche voi, trovando il cadavere di Candy. Recuperate la pistola dalla scena del crimine, poi un pezzo di biglietto dalla borsa di Candy.
Dirigetevi verso il teatro egizio. Eliminate l’avversario sulla destra, poi il successivo che uscirà dalla porta a sinistra. Salite le scale sul retro, giungendo al balcone. Uccidete Carlo, ora dotato di mitragliatrice (aspettate che si fermi per ricaricare, è il momento perfetto per colpirlo a morte). Chiuderete così il caso.

Manifest Destiny

Esaminate il corpo di Bowe, poi di Bittleson, notando la presenza di svariate droghe nelle sue tasche. Nella stanza sul retro potrete vedere un enorme contenitore di sigarette Valor, poi alcuni fucili Browning associati ad un numero seriale. Tornate ora al gruppo di prove “B”, esaminate i tre pezzi del corno, facendo uscire allo scoperto un compartimento segreto, che contiene un biglietto per la stanza blu e alcune scatole di morfina. Parlate con la cameriera, dubitando le informazioni che vi fornirà a riguardo degli avvenimenti contemporanei alla sparatoria, facendo anche notare le sue bugie sul proprietario. Tornati alla stazione di polizia, parlate con il detective Harry, ottenendo il manifesto del porto. Cercate informazioni su chi possa aver preso le pistole, la morfina e le sigarette.
Incamminatevi verso il Blue Room, parlate con Elsa. Dubitate le sue affermazioni per due volte, anche se – per ora – non disponete delle prove necessarie a falsificare le sue affermazioni con certezza. Dopo una scena di intermezzo, inseguite la macchina di Elsa, fino a raggiungere il suo appartamento. Altra scena d’intermezzo, vi troverete dunque all’interno del Blue Room. Parlate con Meyer Cohen, anche in questo caso non avete delle prove specifiche, limitatevi a dubitare ciò che dice. Altre scenette, poi spostatevi verso North Bronson, ove avverrà una sparatoria. Rimanete coperti fino che il nemico dovrà ricaricare la sua arma, poi correte verso destra, dietro all’edificio. Salite le scale, colpite l’oppositore mentre viene distratto da Roy. Esaminate il sua cadavere, ottenendo un memo. Parlate con Felix, dubitatelo, poi fategli vedere il memo del cecchino per accertare la sua bugia.
Chiamate Kelso tramite il telefono della polizia, facendolo convergere verso la stazione. Durante l’interrogatorio, dubitate le affermazioni riguardanti la morfina e il furto. Scenetta, dunque dovrete partecipare ad un inseguimento. Avvicinatevi alla macchina, fatela sbandare, poi andare addosso al muro nel vicolo cieco. Colpite entrambi gli assassini, poi esaminate i loro cadaveri – recuperate i manifesti, nonché delle informazioni sull’ufficio postale e il teatro cinese. Pare che Shelton debba incontrare i gangster.
All’interno dell’ufficio postale ve la vedrete con cinque gangster; fortunatamente, verrete aiutati da tanti compagni poliziotti, dunque potrete ucciderli tutti senza problemi. Esaminate poi di nuovo l’intera zona di gioco per recuperare il biglietto da visita di Lenny da Beckett, un memo da un altro dei gangster. Passando al teatro cinese, gli avversari tenteranno di scappare, dunque eliminarli sarà ancora più semplice: rincorreteli e bombardateli di colpi. Tornate alla stazione per interrogare Shelton. Fate vedere il memo riguardante l’incontro, poi usate la confessione di Beckett per inchiodare Sheldon, quando parlerete del furto. Si concluderà così il caso.

SEZIONE INCENDI

Di seguito, le missioni che svolgerete quando verrete assegnati alla sezione incendi.

The Gas Man

Il vostro nuovo compagno sarà Herschel Biggs. Dovrete subito occuparvi di due incendi: uno nei pressi della residenza degli Steffens, l’altro in quella dei Swayers. Visitate la prima. Localizzate la caldaia, manutenuta da Ryan, sulla sinistra. Nei paraggi, potrete anche trovare un biglietto di un’agenzia di viaggi. Parlate con Don Steffens, esprimendo qualche dubbio quando vi parlerà della ditta “Suburban Redevelopment”. Passate dunque alla casa dei Sawyer, localizzate la valvola di regolazione, sul terreno a destra della casa. Poi inseguite il sospetto, Herbert Champman; purtroppo, non vi fornirà delle informazioni particolarmente rilevanti. Spostatevi ora verso l’agenzia di viaggio “Gulliver”, esaminando il registro, così da ottenere dei dettagli sulle due famiglie Steffans e Sawyer. Parlate dunque con l’impiegato, John Cunningham. Ascoltate le sue opinioni su Suburban, ma dubitate quanto dice a riguardo della promozione. Ora andate a visitare la sede di Suburban. Dopo una scenetta, verrete diretti in maniera automatica verso la stazione dei pompieri numero 32. Parlate con Lynch, esaminate la caldaia dei Swayer, poi allineate i tre pezzi che vi darà, sicché la luce principale sia posizionata sulla sinistra e il pallone di gas sia posizionato sulla destra. Avviatevi dunque verso i quartieri generali di InstaHeat. Parlate con Ivan Rasic, ottenendo informazioni sulla valvola. Dubitate le informazioni che vi fornirà sul modello 70, facendo notare le sue bugie a riguardo dei suoi dipendenti, specialmente su Varley.
Usando il telefono, chiamate i vostri assistenti, così da ottenere delle ulteriori informazioni sui dipendenti di Rasic. Vi verrà detto di interrogare Clemens, Ryuan, Varley. Parlate ancora con Rasic, ottenendo i loro indirizzi. Ora esaminate gli armadietti dei tre lavoratori: sia Clemens che Ryan paiono avere simpatia per gli anarchici. Uscite dal quartier generale, andando in cerca dei sospetti. Parlate con Clemens, dubitando la sua conoscenza di Varley e della sua tipologia di lavoro, poi fate riferimento ai libri anarchici per far notare le bugie riguardanti Ryan. Cercherà poi subito di scappare, usando il suo van. Inseguitelo, poi tornate alla stazione di polizia, portando con voi anche Ryan, così da poter confrontare le versioni.
Interrogando Ryan, fate leva sulle sue simpatie anarchiche, così da fargli ammettere la sua prima bugia. Poi, sfruttate le informazioni fornite dal suo capo per evidenziare la seconda bugia. Dubitate la sua conoscenza di Suburban, sfruttate la sua carriera criminale per catturare l’ultima bugia. Interrogando Varley, servitevi delle informazioni sulla caldaia da lui riparata per individuare la prima bugia, poi delle informazioni fornite da Ryuan per la seconda. Entrambi paiono essere colpevoli, dunque accusate Ryan di incendio doloso, mandate Varley a Detroit, accusandolo di omicidio.

A Walk in Elysian Fields

Questa volta l’incendio ha ucciso un’intera famiglia. Esaminate i corpi e la foto di famiglia. Poi raggiungete il giardino, notando la presenza di impronte. Spostatevi verso la parte destra della casa, ove è collocata la caldaia, anch’essa da esaminare. Dopo che Herschel sarà uscita dalla casa, parlate con il vicino, Dudley Forman. Esprimete dei dubbi a riguardo della sua prima risposta, poi sulle demolizioni, ma accettate i suoi riferimenti alla gara. Dubitate infine le sue informazioni riguardanti i precisi soggetti che si trovavano all’esterno. Herschel vi darà un origami a forma di gru, esaminate il foglio da cui è ricavato, si tratta di una pubblicità di Elysian Fields. Dirigetevi in zona.
Esaminate i modellini in scala, parlate con Monroe. Dubitate le informazioni riguardanti gli incendi, poi usate la pubblicità per evidenziare la sua altra bugia, e dubitate ancora l’ultima risposta, vi dirà tutto ciò che sa. Parlate con la segretaria, ottenendo una lista di nomi. Salite al primo piano, chiamate la stazione per ottenere delle informazioni su Herbert Chapment. Spostatevi ora verso Rancho Escondido, eliminate i due nemici. Esaminate poi i mattoni del muro, notando come siano di genere piuttosto economico. Parlate con Roy in quel di Blue Room, incontrando Herschel nella vicina strada. Verrete presto chiamati al telefono, vi informeranno a riguardo della posizione di Chapman. Dirigetevi lì.
Parlate con i vicini, esaminate la macchina di Chapman. Troverete all’interno diversi oggetti, che lo inchiodano. Chapman giungerà in scena, scappando su un mezzo di fortuna. Inseguitelo, poi colpitelo a morte per concludere il caso.

House of Sticks

Impersonerete Jack Kelso. Leggete il rapporto di Elsa, poi esaminate l’archivio collegato al caso. Parlate con Elsa; dubitate le prime due affermazioni, accettate poi la terza. Dopo un’altra scena d’intermezzo, dirigetevi verso gli Elysian Fields. Recuperate la ricevuta per il cemento dal primo tavolo, gli ordini di demolizione, nonché il bigliettino da parte di Monroe. Parlate con l’uomo all’esterno, vi condurrà al cumulo di macerie dove Lou morì. Esaminate i frammenti di legname accanto ai due lavoratori, sull’angolo sinistro della casa. Verrà rivelato che il legno appartiene ad uno studio cinematografico. L’uomo con cui avete appena parlato cercherà di investirvi con un bulldozer: schivatelo, sparate al guidatore. Chiamate i vostri colleghi poliziotti per avere informazioni sull’indirizzo degli studi Keystone.
Corrotta la guardia, entrate, salendo aldilà del cancello. Entrate nel cinema, interagite con la pellicola, fate in modo che la visione sia perfetta, muovendo i due interruttori – uno controlla la velocità, l’altro il focus. Fate partire il tutto, guardando il film. Prima di andarvene, esaminate il tavolo sulla destra – contiene un altra pellicola, riguardante il Suburban Redevelopment Fund. Parlate con Curtis Benson al telefono, chiedendogli informazioni, il più possibile esaustive. Dopo un’altra scenetta, procedete verso la seconda sede degli Elysian Fields. Salite fino alla stanza più in alto, dove dovrete combattere contro tre nemici. Non preoccupatevi della sconfitta: è scritto nella trama che dobbiate perdere. Dopo altre scenette, saltate nella macchina più vicina, raggiungendo la casa di Elsa, ove la missione si concluderà.

A Polite Invitation

Raggiunto l’appartamento di Benson, dovrete esaminare una certa quantità di potenziali indizi. Partite dal tavolo sulla sinistra, dal quale potrete recuperare l’assicurazione per il Rancho Escondido; passate dunque al tavolo di vetro, lì potrete ottenere un certificato di possesso di alcune azioni. Parlate con Benson, usate il certificato per portare allo scoperto le sue varie bugie, riguardante lo sviluppo della zona periferica, l’assicurazione, la frode; cercate inoltre di dubitare le sue informazioni riguardanti la zona costruita da Lou.

Ora spostatevi verso Fire & Life. Salite sull’ascensore, arrivando al vostro ufficio. Esaminate la cartella di Lou, guardando il valore del terreno. Poi, date un’occhiata alla latitudine e longitudine, ottenendo altri indizi su Buchwalter. Parlate con Cole, dirigetevi poi al catasto. Lo scaffale “S” contiene svariate informazioni riguardanti la compagnia; selezionate la seconda pagina, ove troverete “Suburban Redevelopment”, poi localizzate il nome di Courtney Sheldon. Passate ad osservare la mappa della cittadina, al centro della stanza. Inserite i seguenti numeri di latitudine e longitudine: 34°4’29” N, 118°17’58” O. Sono associati al lotto numero 1876988. Ora, spostatevi verso il macchinario subito a destra, inserendo il numero appena trovato. Dividetelo per 90000, poi aggiungete uno – arrivando al numero 21, definitivo. Ora spostatevi verso lo scaffale U, esaminate il catasto, cercando il lotto numero 1876988.
Verrete improvvisamente aggrediti da tre soggetti, cominciando una sparatoria. Uccidete il primo dalla vostra posizione iniziale, poi spostatevi velocemente verso sinistra, dato che un secondo avversario arriverà da destra. Eliminatelo, prelevate la sua shotgun, uccidete velocemente il seguente avversario, dotato di mitragliatrice. Tuffatevi nuovamente per ottenere la massima copertura, un ultimo avversario dotati di pistola vi raggiungerà, ma sfruttando la shotgun potrete terminarlo molto velocemente.
Tornati all’appartamento di Kelso, rispondete al telefono, poi continuate verso la zona ove risiede Monroe. Ucciso il primo nemico lungo il percorso, muovetevi verso sinistra, ove troverete un rifugio. Sparate verso il basso, ove si trovano altri due avversari (nei pressi delle scale, sulla destra). Salite le scale a destra, uccidete il soggetto che vanamente staziona dietro la colonna, continuate a correre avanti. Tuffatevi sotto la sbarra a destra, che fungerà da barriera per i colpi delle ultime due guardie, dotate di mitragliatrice. Uccise anche loro, il combattimento potrà dirsi terminato.
Spaccate la porta a destra, uccidete i due soggetti all’interno. Recuperate la shotgun in loro possesso, superate la porta a sinistra. Rimane qui un nemico: uccidete anche lui. Muovetevi avanti, visualizzate la scenetta; quando sarà terminata, prendete a sinistra. Altra porta da percorrere, poi altro nemico, sulla sinistra, da uccidere. Correte dunque avanti, attenzione al gangster a sinistra, salite le scale, verso il secondo piano. Muovetevi lungo il corridoio a destra, raggiungendo una porta, sulla sinistra. Lì potrete trovare Monroe: esaminate la cassaforte, ottenendo svariate informazioni su Fontaine. Ora, esaminate il tavolo, ottenendo una lista di venditori di case. Guardate poi la foto, leggete il giornale, completando il caso.

A Different Kind of War

Il vostro primo obiettivo dovrà essere la visita del centro di controllo malattie di Westlake. Vi daranno informazioni sui possibili sospettati. Avviatevi verso il Rancho Rincon, sulle tracce di Kelso. Dopo una breve scenetta, raggiungete la scena del crimine, esaminando la palla di cristallo a terra – potrete notare una macchia di sangue. Ora, guardate i faldoni sullo scaffale, nei pressi della porta d’entrata. Contiene una lettera di minaccia da parte di un soggetto deceduto. Passate al tavolo, sul quale potrete notare un diario – osservandolo meglio, troverete una traccia stradale.
Uscite dalla stanza, guardate nell’armadietto sulla sinistra, trovando altre fiale di morfina. Scenetta, tornerete da Kelso, in quel di Rincon. Spaccate la porta, esaminate il lanciafiamme sulla destra. Entrate nella stanza della gru, osservate gli origami, i piani per il fiume, e la foto sul muro. Tornati nei panni di Phelps, scortate Kelso, distruggendo tutte le macchine della polizia lungo il percorso. Giunti al nascondiglio di Ira, prenderete il controllo di Kelso. Uccidete i primi tre poliziotti, poi aspettate un secondo, poiché ne arriverà un quarto, che dovrà fare la stessa fine. Correte avanti, recuperate la mitragliatrice da uno dei cadaveri, potrete così facilmente liberarvi anche dei soggetti immediatamente seguenti. Girate due volte a sinistra, tuffandovi in acqua. Liberatevi di altri due uomini, continuando dritti. Salite la scaletta sulla destra, tuffandovi subito verso la più vicina copertura. Da lì, terminate sistematicamente il flusso di avversari che giungerà dalla porta davanti a voi.
Entrate poi a sinistra, recuperando delle munizioni. Uscite, percorrete il corridoio. Destra, lungo il ponte, attenzione agli avversari posizionati lungo i ponti posizionati alla vostra destra e alla vostra sinistra. Scendete le scale a destra, liberatevi di altri nemici, recuperate la pistola, scendete nel corso d’acqua sulla destra. Il livello dell’acqua comincerà a salire, superate i ponti al centro, scalate la scaletta a destra, uccidete i due nemici a sinistra. Poi percorrete il tunnel sulla sinistra, trovando Elsa e Ira. Godetevi la scena finale.

 

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.