Medal of Honor Warfighter
Scritto da SaraPapis il 30 Ott, 2012 ore 09:49 AM | in Anteprime, Copertina, Giochi PS3, Playstation 3 | con 0 Commenti

Tutti i capitoli maggiormente apprezzati dai fan di Medal of Honor, sono sempre stati ambientati durante la seconda guerra mondiale. I titoli fino ad ora si sono contraddistinti per qualità e dinamismo e rappresentano il massimo che un giocatore può desiderare.
L’evoluzione narrativa ha raggiunto i nostri giorni, portando i giocatori in Afganistan, ora il gruppo di Electronic Arts ha deciso di tornare alla ribalta con un titolo completamente rivisto rispetto alla versione precedente.
In Medal of Honor Warfight ritornato i Tier 1, Navy Seal e non potevano di certo mancare Preache e Mother impegnati in un conflitto che li sposterà in una nuova visione di gioco. I giocatori rimarranno colpiti in maniera positiva dal nuovo danger Close, vi ritroverete all’interno di un’ambientazione con navi mercantili che colona a picco, esplosioni e container che si ribaltano.
Il gameplay risulta frenetico e ricco di azione, non mancheranno momenti di adrenalina per esaltare i giocatori. Preparatevi a giocare la vostra battaglia con la visibilità ridotta al minimo, con un’atmosfera che risulta comunque godibile per chi ama gli sparatutto in prima persona.
Pare che il filo narrativo sia stato indebolito dall’integrazione di alcuni flashback, che porterà il giocatore a vivere situazione contemporanee fino ad arrivare alle incursioni più vecchie. Non viene apprezzata molto dagli esperti, l’intelligenza artificiale e la formula grenade spam, un muro di granate ed esplosivi lanciati contro il giocatore.
In Medal of Honor Warfighter, i nemici utilizzano spesso questa strategia, quindi preparatevi a soldati che vi lanceranno addosso una bomba e il vostro unico pensiero sarà quello di pensare a dove trovare riparo. Peccato per i vari bug disseminati un pò in ogni dove, a volte potrà capitarvi di uccidere con una granata il nemico ancor prima che questa esplodesse.
Il lavoro effettuato da Danger Close non riesce a convincere appieno chi ama il genere proposto fino ad ora da Medal of Honor.

Note su - Web Writer Freelance

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.