Sonic the Hedgehog – Soluzione
Scritto da RobyIsAwesome90 il 26 Feb, 2014 ore 09:57 PM | in Giochi PS3, Playstation 3, Soluzioni | con 0 Commenti

Ecco la soluzione di Sonic the Hedgehog:

Intro

Dato che avrete ormai iniziato il gioco, nonchè guardato tutte le cutscene iniziali, dovreste esservi già fatti un’ idea sul come il tutto stia procedendo e debba procedere; ancora maggiormente nel caso in cui abbiate giocato a Sonic Adventure 2. Giocherete attraverso dei segmenti di livello di moderata lunghezza facendo a turno tra i vari personaggi. La gran parte di questi segmenti sono dei remix di livelli già incontrati in precedenti Sonic. Il vostro obiettivo consiste nel ritrovare lo smeraldo del Caos che fluttua in circolo attorno a voi. Saprete che vi state avvicinando dato che ne sentirete il rumore. Vi sono dei nemici piuttosto potenti nelle sue vicinanze, ma è probabile che riusciate semplicemente ad aggirarli senza avere la necessità di combatterli in maniera diretta. Entrate ora nella stazione di Solaris. Potete vedere delle piccole nuvolette di fumo colorato che circolano intorno alle aree in cui Solaris apparirà. Cercate di evitare le nuvole al meglio che potete. Quelle di colore viola sono praticamente dei pozzi di gravità, e se verrete toccati da una di esse senza essere stati già colpiti in precedenza, morirete in maniera istantanea. Questi problemi potrebbero rivelarsi piuttosto scoccianti; dunque, la strategia più efficace consiste nel tentare di aggirarli piuttosto che cercare di affrontarli di peso. Continuate a correre, o utilizzate glide nonchè strategie equivalenti per poter scappare. Prestate solamente attenzione alle possibilità di caduta o di utilizzo di attacchi melee, dato che si tratta dei vostri punti deboli. Ci sono però anche delle buone notizie. Le stesse nuvolette che solitamente vi infastidiscono così tanto possono essere egualmente efficaci per uccidere i nemici che si trovano nelle vostre vicinanze. Considerato che probabilmente avranno dunque le stesse problematiche da voi affrontate, e dunque saranno eliminanti, non vi dovrete preoccupare di loro.

Vi sono anche degli avversari di colore rosso, che generalmente cercheranno di tirarvi vari oggetti. A volte il tutto risulterà innocuo, come quando l’oggetto tirato consisterà in un bauletto di legno o di acciaio, non particolarmente pericoloso per il vostro personaggio. Tuttavia, altre volte sarete colpiti da un box che esploderà velocemente. Una tattica da evitare assolutamente consiste nel posizionarvi in un preciso punto della vostra locazione. In questo modo potete stare certi di essere colpiti. E’ dunque meglio rimanere sempre in movimento. Ricordate che però non smetteranno mai di tirarvi oggetti.

Progressivamente, le cose peggioreranno, e dovrete occuparvi di un numero sempre crescente di pozzi di gravità che invadono interi scenari di gioco, rendendo difficile evitare di essere danneggiati. La soluzione può essere localizzata nelle statue a forma di aquila. Toccandone una potrete resettare il tutto e ritardare il ritorno della morte rossa e viola. Tuttavia la durata di questo effetto è in realtà piuttosto irrisoria, ed a volte dovrete attendere lunghi intervalli di tempo tra l’una e l’altra.

Per ciò che concerne il ritrovamento degli smeraldi, alcuni dei segmenti di gioco che vi ritroverete ad affrontare somigliano ad un labirinto; a rendere le cose peggiori ci si mette il fatto che non vi è stato garantito nulla di simile ad un radar ritrova-smeraldi all’interno del pacchetto di gioco. Alcuni dei segmenti saranno piuttosto lineari e, devo dire, ovvi; tuttavia, non sentitevi imbarazzati ne frustrati nel caso in cui vi succeda di perdervi e non riuscire a capire dove si trova un’ area di Knucles o di Rogue perchè, fidatevi, come al solito le cose diventano ovvie solamente una volta viste, ma non prima.

Le colorazioni degli smeraldi non sono sempre coincidenti con quanto descritto sopra; ciò è parzialmente causato dalle differenze in illuminazione presenti nelle diverse ambientazioni, compresa la nebbiolina viola che “slava” spesso l’intero scenario. L’ordine che verrà qui utilizzato per la loro elencazione è analogo a quello indicato nell’Audio Room. Tuttavia, vi potrebbero essere delle discrepanze e, dunque, nel caso in cui non notiate immediatamente uno degli smeraldi, si consiglia di considerare la possibilità che la sua colorazione sia diversa dal solito.

Yellow Chaos Emerald: Tails

Come se non vi foste divertiti a giocare con Tails nei precedenti giochi della serie. A dire il vero, la questione non sarebbe così spinosa se Tail non fosse così incapace di difendersi ed attaccare dalla corta distanza – le sue bombe sono davvero troppo lente!.

Iniziate muovendovi avanti, ignorando i nemici, fino ad arrivare ad un piccolo gap che potete facilmente superare. A metà del percorso potrete trovare un Flight Ring; volate per ottenere un boost, per poi attivare di nuovo la capacità di volare di Tails per raggiungere l’altro lato della stanza. Troverete una piccola statua di un’Aquila. Se viene da voi toccata, essa rimuoverà i pozzi di gravità per un po’, ma torneranno a farsi vedere dopo poco tempo, quindi continuate a muovervi senza adagiarvi sugli allori. Girate a sinistra, quindi attenzione ai tre vermi che usciranno fuori, ed ai 20 oggetti che usciranno fuori dalla parte sinistra della cava. Volate verso l’alto cercando di fare del vostro meglio, continuando poi nella stessa direzione, e vi ritroverete ad un’ edificio caduto a pezzi, ed organizzato in maniera analoga a Silver Crisis City, con l’inclusione del tubo sulla via della distruzione. Vedrete dei nemici uscire fuori dal tubo stesso, spezzandolo e, dunque, fornendovi un involontario aiuto. Dovrete comunque cercare – si tratta della strategia migliore – di andare intorno ai pozzi di gravità, per poi cercare di mirare al pezzo di tubo che potete vedere sulla sinistra, dove il tubo era agganciato. Continuate dunque a superare tutti i gap, cercando di volare liberamente ed a vostro piacimento dato che Tails si muove più velocemente in quel modo. Vedrete una statua a forma di aquila che immediatamente dopo il gap tra le due passerelle; cercate di agganciarla, e da questo momento avrete la possibilità di due scelte:

(1) Sbrigarvela in velocità: Vedete l’edificio in lontananza sulla destra, sull’angolo più vicino a voi? Arrivate fino al suo bordo, per poi volare verso di esso. Lo smeraldo del caos si trova proprio lì.

(2)Aumentare le vostre chanche del doppio: Se si tratta della prima volta che tentate di superare il livello, vi sono due possibilità che, nel caso in cui stiate utilizzando il primo metodo, andrebbero miseramente perdute. Il continuo di questa sezione descriverà come avvantaggiarvi di queste possibilità.

Continuate fino ad arrivare all’edificio fino a vedere una strada fluttuate con alcune macchine sopra di essa. Dirigetevi verso destra, verso il suo bordo destro per la precisione (attenzione ai pozzi di gravità), ed utilizzate il vostro Dummy Ring Sniper (tenendo premuto il tasto X fino a che non sarete in modalità prima persona) per mirare alla finestra che si trova sull’edificio aldilà della strada. Saltate, quindi taggate la statua con l’aquila per diminuire le probabilità di morte. Saltate il piccolo gap e ritroverte una lente d’ingrandimento. Una buona ricompensa per il viaggetto che vi siete dovuti sorbire. Ora saltate fuori e volate verso destra per vedere l’edificio del quale vi si parlava prima. Andate verso sinistra se i pozzi di gravità non si trovano sulla vostra strada, e volendo potete buttare giù il muro con una Dummy Ring Bomb o, eventualmente, semplicemente volare via. I due Box pieni di oggetti ed un’altra lente di ingrandimento saranno vostri. Il Chaos Emerald si trova in bella vista, prendetene possesso.

Green Chaos Emerald: Omega

Omega può essere un po’ scocciante, ma allo stesso tempo divertente, un po’ come la vita. Il suo salto ha una durata più elevata di quello degli altri personaggi, ed Omega riesce a superare una buona distanza tramite il suo salto. Potete estendere ancora di più questo fatto utilizzando la sua mossa di hoovering, invece di semplicemente tenere premuto il tasto. Ogni volta che utilizzate il pepe, Omega riuscirà a saltare leggermente più in alto. Non riuscirete ovviamente a volare tramite questo semplice trucco, ma con un po’ di pratica vi sarà utile per evitare gran parte delle piattaforme qui presenti. Verrete direzionati nel verso giusto immediatamente. Saltate verso la seconda piattaforma, quindi giratevi verso sinistra, e vedrete un Triple Spring. Saltate verso di esso, quindi utilizzate Glide, per poi saltare su di nuovo. Ci sono alcuni nemici nei dintorni, ed il sentiero potrà risultare leggermente confusionario; cercate semplicemente di muovervi in cerchio attorno ad essi (oppure, più semplicemente, distruggeteli in maniera completa tramite un Omega Launcher, tenendo premuto il tasto Attacco mentre continuate a saltare); continuate dunque avanti, prestando estrema attenzione ai pozzi di gravità. Un altro Triple Sping verrà fuori nelle vicinanze della vostra area familiare. (E’ un po’ difficile andare a recuperare la lente d’ingrandimento; nel caso in cui la vogliate davvero, apritevi la strada verso la successiva statua come prima cosa, per poi taggarla, e tornare indietro due volte così da raggiungere finalmente la lente). Dovrete, nella successiva area, distruggere la maggior parte dei nemici per aprirvi la strada verso sinistra; i pozzi di gravità vi saranno d’aiuto in questo compito. Accertatevi però di non rimanerne anche voi coinvolti, utilizzando anche il Lock-On Shot (saltate e tenete premuto il tasto Attacco, girando come se foste su un reticolo, per poi rilasciare il tasto) o ciò che voi ritenere essere più opportuna. Una volta che se ne saranno andati, la porta si aprirà. Taggate la statua Eagle per assicuravi di avere un aggancio, dato che è facile che abbiate problemi nei seguenti livelli. Saltate superando il gap, accertandovi di prendere il box con 20 Ring, e raggiungerete un’altra area aperta, piuttosto ampia, localizzata sopra un lago di lava. Potete osservare da qui una statua Eagle; dirigetevi verso di essa, o eventualmente combattete contro i pozzi. Ora muovetevi verso il retro-sinistro dell’area, arrivando ad un Triple Spring, nonchè alcuni vermi. Dirigetevi verso destra, e vedrete una piccola piattaforma che scende su e giù dalla lava. Saltatevi, e proseguite su, il Chaos Emeral vi starà attendendo sulla piattaforma stessa.

Light Blue Chaos Emerald: Knuckles

 

Questo livello vi darà il mal di testa nel caso in cui non sappiate dove guardare per trovare i giusti indizi. Per essere veloci e fornirvi direttamente la scorciatoia per arrivarvi senza eccessivi patemi mentali nonchè fisici, si può dire che inizierete nella Goal Ring area della Tropical Jungle, e mirerete alla parte sinistra dell’area stessa, partendo da questo luogo. Correte avanti, prendendo gli anelli, e quindi saltate vero sinistra rispetto al pilastro che è elevato rispetto alla posizione iniziale (leggermente a sinistra di esso, dato che dovrete cercare di evitare una Iblis che uscirà fuori da esso). Ora dirigetevi verso l’arco alla vostra sinistra, sul quale sono appoggiate alcune casse. Saltate quindi di nuovo, ed iniziate a muovervi in diagonale e sinistra. Non troppo avanti vedrete un’aquila su un pilastro rialzato. Dirigetevi verso di essa, e quindi cadetevi per iniziare poi a stallare. Ora continuate a guardare nella stessa direzione, vedendo un pezzo a forma di L vicino ad un pezzo di terra; da esso, usciranno fuori alcuni giganti viola, appena vi sarete avvicinati a sufficienza. Ecco dove si trova la zona che dovevate localizzare. Evitate tutti i nemici che potrebbero infastidirvi nei paraggi, ed otterrete il Chaos Emerald che state cercando. Sembrerebbe essere il più facile seguendo la guida e sapendo dove andare, ma così non sarebbe stato nel caso in cui foste stati lasciati in balia del fato!!

White Chaos Emerald: Silver

Questo livello vi darà il mal di testa nel caso in cui non sappiate dove guardare per trovare i giusti indizi. Per essere veloci e fornirvi direttamente la scorciatoia per arrivarvi senza eccessivi patemi mentali nonchè fisici, si può dire che inizierete nella Goal Ring area della Tropical Jungle, e mirerete alla parte sinistra dell’area stessa, partendo da questo luogo. Correte avanti, prendendo gli anelli, e quindi saltate vero sinistra rispetto al pilastro che è elevato rispetto alla posizione iniziale (leggermente a sinistra di esso, dato che dovrete cercare di evitare una Iblis che uscirà fuori da esso). Ora dirigetevi verso l’arco alla vostra sinistra, sul quale sono appoggiate alcune casse. Saltate quindi di nuovo, ed iniziate a muovervi in diagonale e sinistra. Non troppo avanti vedrete un’aquila su un pilastro rialzato. Dirigetevi verso di essa, e quindi cadetevi per iniziare poi a stallare. Ora continuate a guardare nella stessa direzione, vedendo un pezzo a forma di L vicino ad un pezzo di terra; da esso, usciranno fuori alcuni giganti viola, appena vi sarete avvicinati a sufficienza. Ecco dove si trova la zona che dovevate localizzare. Evitate tutti i nemici che potrebbero infastidirvi nei paraggi, ed otterrete il Chaos Emerald che state cercando. Sembrerebbe essere il più facile seguendo la guida e sapendo dove andare, ma così non sarebbe stato nel caso in cui foste stati lasciati in balia del fato!!

Purple Chaos Emerald: Rogue

Benvenuti a Vague City. L’area dove vi trovate ora è basata sul Wave Ocean, ma saranno state rimosse quasi tutte le passerelle precedentemente presenti. Questo significa che probabilmente non avrete idea su dove stiate andando, dove lo smeraldo potrebbe essere, o anche dove dovreste dirigervi per la vostra ricerca. Quindi la via che vi verrà indicata sarà assolutamente lineare per evitare ogni tipo di fraintendimento. Solaris, comunque non sarà felice della vostra iniziativa, e dunque cercherà di farvi divergere dal vostro sentiero iniziale. Cercate di non rallentare in maniera eccessiva. Una cosa buona di questa area consiste nel fatto che non siete mai stati qui con un personaggio in grado di scalare, e le rocce che potete qui osservare sono, infatti, scalabili. Piuttosto che uccidervi cercando di saltare da pezzetto di legno in pezzetto di legno, cercando di evitare i nemici lungo la via, saltate sulla prima spira che vedete sulla sinistra, salite fino alla sua cima, e ripetete il processo, rimanendo sulla sinistra. I colori si tingeranno di viola, ma dovreste comunque essere in grado di vedere la linea di costa che si trova sulla diagonale sinistra. Si tratta di un lungo tratto di spiaggia, con un faro alla sua sinistra. Il Chaos Emerald si trova vicino alla linea di costa, sul lato più vicino a voi, dall’altro lato rispetto al faro.

Blue Chaos Emerald: Amy

Finalmente arriva il turno di Amy Rose!! L’unico problema è che…è molto lenta e non può attaccare mentre salta. Sfortunatamente con questo gioco parecchie capacità caratteristiche di alcuni personaggi nei precedenti giochi sono state peggiorate invece di essere migliorate. Possiede la solita abilità di doppio salto, ma il suo momentum in termini di corsa sarà praticamente azzerato da un suo utilizzo, ed una mossa di invisibilità, che potrebbe risultare parecchio utile, ma non avrete comunque molto tempo per utilizzarla nel procedere del livello. Oltretutto, le animazioni ad essa associate sono molto lente, rendendovi facili obiettivi per i pozzi di gravità di Solaris.

Cominciate avanti, dovrete salire i ponti davanti a voi. C’è uno spring sotto le rocce nel caso in cui vogliate dare un’occhiata; tuttavia, a questo punto del livello sarete già stati presi di mira da Solaris, quindi probabilmente la miglior cosa da fare sarebbe utilizzare il doppio salto, quindi o utilizzarlo di nuovo o eventualmente utilizzare il ponte corto sulla sinistra per salire sulla statua dell’Eagle. Una volta che Solaris sarà in fase di stallo, cominciate avanti per mantenervi quindi sulla destra. Evitate le luci di ricerca se potete, nel caso in cui non possiate, comunque, riducete al minimo la confusione. Saltate su, e Solaris vi sarà sul retro ormai. Superate la torre sulla destra, trovando un’altra statua Eagle, taggatela nel caso in cui necessitiate di assistenza. Andate verso il basso, troverete un paio di giganti da evitare ed un sentiero senza fine. Vedete le due bestie Ibis? Fatele a pezzi con il vostro martello, e la porta alla vostra destra probabilmente si aprirà. Entratevi.

Attaccatevi ora al muro sinistro e continuate a procedere lungo il corridoio come meglio potete, ed il Chaos Emerald si troverà proprio alla fine del corridoio stesso.

Red Chaos Emerald: Shadow

Dopo alcune difficoltà nei segmenti precedenti, questo livello si rivelerà, sfortunatamente, ancora più difficile. Inizialmente, cercheremo di procedere in velocità; potete infatti tornare indietro ed esplorare il livello a piacimento e con calma quando più vi aggraderà, specialmente dopo che avrete preso dimestichezza con la configurazione del posto. Saltate ed effettuate un Homing Attack sulla corda sospesa, sarete lanciati dove potrete effettuare un altro Homing Attack verso il pipistrello Ibis; tuttavia a questo punto il ponte sarà già stato fatto a pezzi. Dunque atterrate, andate a sinistra rispetto alla corda sospesa, saltate ed effettuate un Homing Attack verso la corda stessa. Ritornate ora su, ed un bell’Homing Attack sulla seconda corda. Di nuovo Homing Attack sulla linea di pipistrelli viola fino a che non vi ritroverete su terreno solido, alla destra di una statua Eagle. Continuate lungo il sentiero standard, superando il ponte ed i box, evitando tutti gli oggetti che vogliono prelevarvi punti vita. Fate in modo che Sahdow corra verso la cima, dove troverete una cava. Attenzione però, dato che appariranno tre grossi vermi dal terreno in vari punti, e sarà facile che vi colpiscano. Uscite fuori, taggando la statua Eagle se volete, colpite la Dash Ramp, e vi lancerete verso la Sping, la quale vi riporterà ad una nuova Eagle Statue, fatto eccezione per il fatto che si tratta di una con un globo verde su un alto. Colpite il globo verde tramite un salto, ora saltate sul sentiero di vento e, se volete, saltate ed effettuate un Homing Attack verso il Trick Ring per ottenere dei punti extra. Dove nella demo avete trovato il Goal Ring, ora vedrete il Chaos Emeral. Congratulatevi con voi stessi!

Solaris – Part I

E’ ora, finalmente, arrivato il momento di avere la possibilità di utilizzare i personaggi in team! Tutti e tre hanno infatti i poteri del chaos. Questo andrà a vostro beneficio, dato che i boss che affronterete non vi potranno mai uccidere nel caso in cui voi prestiate almeno un po’ di attenzione. Tutto ciò che dovete fare consiste nel premere Y appena avrete pochi ring, e quindi potrete utilizzare il successivo personaggio, il quale sta collezionando anelli da un po’. Dunque nel caso in cui voi svuotiate un personaggio di anelli, cambiate velocemente e tornate di nuovo al precedente, così da averne recuperati un po’. Nel caso in cui lo abbiate dimenticato, i personaggi vi avvertiranno al momento in cui gli anelli saranno arrivati intorno a 10 (Dovreste davvero cambiare nel momento in cui arriviate a questo punto, dato che si tratta del numero di danni effettuati dagli attacchi di Solaris). Vi muoverete in cerchio attorno a solaris rimanendo ad una distanza fissata ; potete muovervi in cerchio e/o volare su e giù. Tutti e tre i personaggi possono utilizzare i loro poteri di dash in varie direzione semplicemente premendo il tasto salto, ed ogni personaggio possiede anche un metodo di attacco specifico. Nessuno di essi vi verrà spiegato nel proseguo del gioco, dunque ecco qui una breve delucidazione:

Sonic: Premere il tasto attacco (X) fa sì che sonic si tuffi per effettuare un attacco ram. La velocità è generalmente bassa, ma potete caricare la sua barra tramite la pressione del tasto R, ed una volta che avrà iniziato a brillare ed ad emettere strani rumori, attaccherà velocemente nel caso in cui premiate consequenzialmente e ripetutamente il tasto d’attacco. Tutto ciò non si rivelerà particolarmente efficace inizialmente contro Solaris, tuttavia nel complesso l’effetto cumulativo si può considerare buono.

Shadow: Dovrete utilizzare molte Chaos Spears. Potete sparare delle lance individuali, in stile dragonball Z, tenendo premuto il tasto Attacco; tuttavia, la scelta migliore consisterebbe nel caricare la vostra barra tenendo premuto il trigger R. Una volta che sarà piena, tenendo premuto il tasto Attacco vi farà rilasciare una certa quantità di Chaos Spears. Notate che se tenete premuto il tasto attacco, Shadow agirà come se stia ulteriormente focalizzando il suo attacco. Tuttavia, non paiono esserci particolari differenze nella quantità di danni inflitti. E’ dunque a vostro beneficio continuare a correre intorno a lui, tenendo premuto il tasto R e sparando vari colpi mentre caricate. Trattasi di un ottima mossa conclusiva, ma inizialmente sarebbe preferibile utilizzare…

Silver: Nonostante il look della sua mossa sia ora cambiato, si tratta dello stesso PSI grab che avete utilizzato in precedenza per prendere possesso un po’ di tutto. Tenete premuto il trigger R, e Silver potrà prendere gli oggetti che gli vengono tirati da Solaris. (Non pare ovvio ad una prima occhiata dato che il vostro range di presa è limitato. Spesso e volentieri otterrete munizioni semplicemente rimanendo fermi). Non usate questo potere eccessivamente comunque, dato che nel caso in cui vostri poteri PSI non riescano a prendere un oggetto, sarete da esso colpiti, con conseguenti danni. L’utilizzo delle vostre munizioni può anche a volte risultare nel semplice colpire qualcos’altro a voi tirato, quindi utilizzare un po’ di strafe prima di lanciare sarebbe il meglio. Così come nella PSI grab normale, ricordate di non lasciar andare il trigger a meno che non vogliate rilasciare le munizioni.

Come prima cosa, dovrete mirare la parte centrale di Solaris; ciò avverrà in automatico, tuttavia i vostri attacchi potrebbero essere ostacolati dalle braccia di Solaris. Dovrete tagliarle via, e velocemente nonchè prontamente. Nessuno metodo sembra essere efficace se in precedenza non avete colpito il boss con Silver. Utilizzate il suo PSI grab per ottenere un po’ di munizioni, quindi spostatevi un attimo a lato per avere un campo visivo libero, e sparate, colpite e spezzate. Con un po’ di fortuna, tenterà di bloccare il colpo, e la sua barra di vita andrà un po’ giù. Ripetete e vedrete che a poco a poco le sue braccia inizieranno a deteriorarsi.

Superata questa prima fase, arriverà il momento di Shadow. Utilizzate il trigger R per caricare la sua barra, e una volta che sarà pronto, premete il tasto Attacco per rilasciare un certo numero di colpi che faranno diminuire la sua barra della vita. Continuate a premere in una direzione utilizzando il tasto salto mentre effettuate questa operazione, ed alla fine l’altro suo braccio si romperà. Ora che non si potrà più in alcun modo proteggere da Sonic, utilizzate appunto lui e caricate la sua barra tramite il trigger R, quindi premete A appena sarà pronto e Sonic spazzerà via una buona quantità di HP di Solaris. Ripetete la procedura un po’ di volte.

Solaris – Part II

Solaris è fuori controllo. Ciò significa che possiede uno o due attacchi considerabili vagamente efficaci, consistenti in un gruppo di raggi che vi circonderanno, e in alcuni proiettili che saranno lanciati contro di voi. Fino a che riuscirete a non perdere il controllo dei vostri ring e non cercate di premere troppo con attacchi diretti, la vostra vittoria risulterà assolutamente facile. Dovrete ascoltare alcuni dialoghi per far proseguire per un po’ la storia, ma in breve tempo vi troverete a procedere con i vostri attacchi. Utilizzate Shadow, e cercate di colpire tramite la vostra Chaos Spear. Presto osserverete che i colpi di Shadow saranno bloccati da una specie di scudo e che non starete infliggendo alcun danno al boss. Iniziate dunque ad utilizzare Silver per cercare di prendere ed eliminare le spine che ostacolano la vostra avanzata verso la distruzione del boss. Dovrete però mettere in conto di essere colpiti un po’ di volte, specialmente dal laser di Solaris stesso;una volta dunque che i vostri ring avranno raggiunto l’ esiguo numero di 10, cominciate ad utilizzare Sonic. Potrà anche essere poco efficace, ma un po’ di punti vita riuscirete comunque a cavarli dal buco. Dato che le vulnerabilità del boss compaiono in ordine casuale, continuate a colpire cambiando personaggio di tanto in tanto, fino a che non noterete che state effettivamente infliggendo una certa quantità di danni (Spesse volte, un segnale audio vi verrà in aiuto a riguardo della questione). Continuate così, e presto vedrete che Solaris…resisterà a tutti i vostri colpi. Però il gioco finirà comunque, anche se in maniera da voi inaspettata (ma è più bello così, no??).

Ricompense

Dopo il finale piuttosto vago e non particolarmente gratificante, vi verrà fornita la possibilità di visionare tutte le scene cinematiche per lo spazio teatrale (provate a cambiare il linguaggio della console su “Giapponese” e riavviare il gioco,le potrete guardare in jappo e decidere se i doppiatori hanno fatto un buon lavoro). Vi verrà anche fornita la possibilità di ascoltare la musica da Last Episode,con l’inclusione dell’ultimo tema di Elise. Se siete arrivati fino a qui, significa che avete superato dei livelli molto duri, ma anche che vi siete sicuramente divertiti. Congratulazioni.

Medaglie di Silver Soleanna

Dopo il finale piuttosto vago e non particolarmente gratificante, vi verrà fornita la possibilità di visionare tutte le scene cinematiche per lo spazio teatrale (provate a cambiare il linguaggio della console su “Giapponese” e riavviare il gioco,le potrete guardare in jappo e decidere se i doppiatori hanno fatto un buon lavoro). Vi verrà anche fornita la possibilità di ascoltare la musica da Last Episode,con l’inclusione dell’ultimo tema di Elise. Se siete arrivati fino a qui, significa che avete superato dei livelli molto duri, ma anche che vi siete sicuramente divertiti. Congratulazioni.

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.