The Last of Us
Scritto da RobyIsAwesome90 il 11 Gen, 2014 ore 01:42 AM | in Copertina, Giochi PS3, Playstation 3 | con 0 Commenti

The Last of Us può essere considerato uno dei capolavori di questa generazione che si sta per chiudere. I ragazzi di Naughty Dogs hanno fatto un ottimo lavoro sotto tutti i punti di vista per rendere questo titolo un vero pilastro di questa generazione. Il ruvido, brutale contrabbandiere Joel e la piccola Ellie, una ragazzina nata dopo lo scoppio della pandemia, vagano per un’America in rovina schivando le schegge impazzite di quel che resta dell’umanità. La fine è dietro l’angolo, e l’epilogo sarà scritto con il sangue, con le lacrime e con la violenza. La storia non sarà mai accomodante e più di una volta getta una luce sinistra anche sui protagonisti, con cambi di prospettiva che sorprendono il giocatore.

The Last of Us si rivela curato e intenso, offrendo un mix di azione brutale, sparatorie, esplorazione e stealth che riesce a dare un’interpretazione personale, fresca e riuscita del Survival Horror. I Clicker, in altre parole i ciechi e terrificanti custodi delle città, uccidono con il semplice contatto senza appello, e tanto i Runner, che i predoni, soprattutto in gruppo, rappresentano una minaccia concreta anche al livello di difficoltà Normale. Eliminando la modalità Ascolto (che evidenzia i nemici nello scenario) e gli indicatori a schermo, e alzando la difficoltà al livello Difficile, il gioco diventa spietato: ogni scontro aperto lascia con il minimo di risorse, e la vittoria consiste nell’uscire vivi da uno scontro. Cercare risorse nello scenario non è mai privo di rischi, e ogni angolo potrebbe nascondere un pericolo mortale. Il gioco offre un arsenale potenziabile che include pistole, fucili, un arco e anche un rudimentale lanciafiamme. Il segreto per venire a capo della IA nemica sta nello scegliere la strategia giusta al momento giusto, adattandosi al mutare delle situazioni. Senza fare spoiler, la storia raccontata in The Last of Us vi lascerà senza parole più di una volta e i colpi di scena non mancheranno.

Il sistema di gioco e le atmosfere della storia sono conservate in un comparto multiplayer che si distingue dalla massa con una serie di scelte originali. Scelta una delle due fazioni in lotta (le Luci o i Cacciatori), sarà necessario proteggere e far crescere il proprio gruppo per 12 settimane raccogliendo cibo. Ogni match giocato conta come un giorno, e un punteggio mediocre si tradurrà in membri del clan affamati, ammalati o morti. Anche le meccaniche delle due modalità offerte, “Caccia alla Risorse” e “Sopravvissuti”, sono piuttosto originali, legate alle premesse di scarsità di risorse della Storia, e alla necessità di reperire e gestire le risorse disponibili dividendosi i ruoli con i compagni di squadra tra attaccanti, addetti al rifornimento e supporto e difensori. I pochi difetti di questo magnifico titolo li possiamo trovare negli scenari che non sono troppo spettacolari e nel doppiaggio in italiano non molto curato. A parte queste piccole cose, The Last of Us è narrativamente straordinario, sempre intenso e con una colonna sonora incredibile. Un vero e proprio capolavoro sotto il punto di vista ludico, tecnico e narrativo. Acquisto obbligato!!

Valutazione: 9.5/10

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.