The Walking Dead : Survival Instinct – Soluzione
Scritto da RobyIsAwesome90 il 5 Giu, 2013 ore 12:34 PM | in Giochi PS3, Playstation 3, Soluzioni | con 0 Commenti

Ecco la soluzione di The Walking Dead : Survival Instinct:

 

Atto 1

 

Cabot Ridge

 

Conclusa la fase introduttiva, raggiungete Buck e recatevi come indicato sull’isolotto dove dovrete mirare a un cervo. Mentre prendete la mira, degli spari fanno fuggire l’animale: tornate rapidi verso Buck e sparate agli zombie che attaccano il vostro amico per avviare una cut-scene. Alla ripresa del gioco, vi ritroverete ora nei panni di Daryl. Raccogliete tutto quello che potete, poi parlate con Jess, il quale vi chiederà di trovare del carburante per la Jeep che rappresenta il vostro solo spiraglio di salvezza. Uscite dunque dal retro della stanza in cui vi trovate rimanendo accucciati, in modo da non fare rumore e non destare l’attenzione dello zombie dietro l’angolo, che potrete in questo modo sorprendere ed eliminare con una esecuzione. Proseguendo lungo il sentiero, con l’aiuto della bussola vi imbatterete in un secondo zombie. Questa volta non potrete sfuggire alle sue attenzioni e sarete costretti ad affrontarlo usando il coltello: dopo averlo abbattuto segate la sua testa quanto più rapidamente vi è possibile per evitare che possa ferirvi. Continuate dunque e siate pronti ad affrontare un altro zombie prima di raggiungere il casolare dove trovate una tanica, oltre a un fucile e dei proiettili. Mantenete per ora il silenzio e fate ritorno sui vostri passi. Muovetevi accucciati e raccogliete una bottiglia di vetro lungo il tragitto. Dopo aver udito gli spari, dirigetevi verso sinistra dove trovate una pompa con cui riempire la tanica. Ora lanciate la bottiglia di vetro lontano dal furgone per distrarre gli zombie, poi molto rapidamente correte verso il lato passeggero e premete X per salire a bordo.

Fatto ciò, il gioco vi chiederà di decidere su quale tipo di strada viaggiare, decisione che ci verrà riproposta ad ogni spostamento. Potrete scegliere tra tre opzioni, strade secondarie, strade cittadini o autostrade, in ordine crescente per consumo di carburante e decrescente per quanto riguarda la probabilità di trovare rifornimenti. Può capitare infatti di imbattersi in aree opzionali dove si trovano oggetti di cui potrete impossessarvi. In linea generale, evitate soste per rifornimenti poiché queste tendono a portarvi via troppo tempo nella lotta con gli zombie. Le location che visiterete lungo la trama principale contengono già tutto ciò di cui avete bisogno. Fermatevi invece ad aiutare eventuali superstiti che incontrerete ai lati delle strade. Nel caso di guasti o altri inconvenienti, una freccia rossa vi guiderà verso il luogo dove troverete gli oggetti che vi aiuteranno a risolvere l’emergenza.

Ad ogni modo, dopo la vostra scelta e la cut-scene seguente sarete dirottati al Tavel Hub. Qui potrete decidere quali compiti assegnare ai vostri compagni di viaggio e quali armi cedere loro, insieme ai rifiorimenti da portare con voi nella prossima missione oltre a poter gestire a vostro piacimento l’inventario. Le vostre decisioni influenzano il grado di rischio a cui sarà sottoposto il gruppo, che a sua volta determina la probabilità di incontrare zombie. Ovviamente, consegnando un’arma a uno dei sopravvissuti abbasserete il tasso di pericolo a cui il singolo soggetto sarà esposto. Tra tutti i compiti che potete scegliere, quello più utile è la ricerca del carburante, perciò destinate Jess – unico vostro compagno per ora – a questa mansione e passate alla gestione dell’inventario. Come potete notare potete portare con voi solo 10 oggetti e destinarne 18 al bagagliaio dell’auto. Lasciate in auto la tanica e cliccate sul coltello per avviare la missione quando siete pronti.

 

Sedalia

 

Al vostro arrivo nella cittadina di Sedalia, seguite la strada fino al blocco, quindi entrate nella farmacia a sinistra. Esploratela usando la torcia elettrica, raccogliete i drink vitaminici, poi uscite sul retro. In strada vi imbattete in uno zombie intento nell’atto di divorare un cadavere. Avvicinatevi con circospezione ed eseguite sul non-morto un’esecuzione, poi proseguite lungo la strada fino a trovare una scala che porta sui tetti. Lì sopra incontrate Jimmy Blake, la cui richiesta di batterie attiva una sub-quest. Per il momento limitatevi a scendere lungo la scala sul lato opposto che vi riporta all’interno della farmacia, in un locale precedentemente inaccessibile. Raccogliete quel che potete, poi uscite dalla porta e tornate in strada. Ignorate la scala e aprite invece la porta per attraversare l’edificio e sbucare sull’altro lato uscendo attraverso la facciata d’ingresso di un negozio. Di fronte a voi si trova ora un benzinaio, mentre a sinistra potete raggiungere la stazione di polizia, dove troverete tra le altre cose le batterie per Jimmy Blake. Qualora veniste afferrati da uno zombie, come in precedenza allineate i cursori e premete RT per liberarvi. Per raggiungere l’ingresso della stazione di polizia distraete gli zombie usando gli oggetti a vostra disposizione. Dopo aver aperto la porta sul davanti esplorate i dintorni, poi dirigetevi verso l’accesso sul lato. Per prima cosa spostate la macchinetta distributrice di snack per liberare una via di fuga, poi entrate nella sala centrale dove si trova uno zombie. Uccidetelo silenziosamente e raccogliete tutte le armi che potete. Nella sala interrogatori noterete due zombie al suolo: se agite con rapidità potreste colpirli alla testa (con un coltello per non fare rumore!) prima che possano alzarsi. Quando avrete finito, tornate nell’atrio e salite al piano superiore. Eliminate lo zombie in cima alle scale in modo che non costituisca una minaccia in seguito, poi raccogliete munizioni e batterie dalle mensole e parlate col ragazzo nascosto nelle celle per attivare un’altra side-quest che potrete risolvere a breve. Intanto portate le batterie a Jimmy Blake, poi tornate al negozio che avete attraversato in precedenza e raccogliete il contenitore blu che si trova alla sinistra dell’ingresso, necessario per concludere la missione del ragazzo nella stazione di polizia.

Risolte le questioni secondarie, tornate ad occuparvi del problema benzina. Parlate con Warren al distributore ed egli vi spiegherà che per attivare le pompe avete bisogno di suo zio Lester e delle chiavi del generatore. Procedete dunque lungo il viale, poi svoltate a sinistra verso il parcheggio di camper, eliminando tutti i morti viventi che incontrate senza fare troppo rumore. Con vostro rammarico, scoprite ora che Lester è uno zombie e che non può essere raggiunto perché una macchina blocca il passaggio. Spingete la vettura quanto più possibile, ma state pronti a ritirarvi in un posto sicuro, magari la piscina sul retro, qualora scatti l’allarme attirando altri zombie. Sgombrato il passaggio cercate Lester, inconfondibile con la sua camicia rossa e il cappello da cowboy, uccidetelo e raccogliete le chiavi dal suo cadavere. Tornate quindi dal povero Warren e raccontategli i tragici eventi, poi aprite la sala del generatore sul retro dell’ufficio e avviate il generatore. Mentre riempite la tanica, Warren e Blake – qualora lo abbiate aiutato in precedenza – vi difenderanno dall’arrivo degli zombie. Appena finito, correte nella direzione da cui provenite, salite la scaletta e precipitatevi alla zona verde vicino al furgone confermando la vostra volontà di ripartire. Prima di potervi rimettere in viaggio dovrete però decidere chi portare con voi tra Jimmy e Warren. Dopodichè non vi resta che avviare il motore e scegliere la vostra prossima meta.

 

Pemberton

 

Pemberton è la città più vicina. Al vostro arrivo lasciate Jess in attesa nell’auto, mentre voi vi recate all’ufficio dello sceriffo per parlare con il rappresentante dell’autorità, Ed Turner, il quale vi promette una nuova auto qualora riusciate a scoprire quale sorte sia toccata al suo agente sparito nei pressi di un vicino motel. Prima di partire in ricognizione, mettetevi alla ricerca di oggetti utili all’interno del commissariato. Potete trovare una granata e un fumogeno. Dirigetevi poi nel garage ed esploratelo per bene fino a scoprire uno zombie sul retro di una delle auto di pattuglia: si tratta proprio dell’agente di cui si erano perse le tracce. La sua scoperta chiude automaticamente la missione.

Recatevi ugualmente al motel per raccogliere un po’ di oggetti utili. Nella stanza illuminata dai fari dell’auto trovate un fucile a pompa, nel bagno, bloccato da una valigetta. Prima di andarvene però aprite tutte le altre camere e raccogliete tutto ciò che pensate possa tornarvi utile. Saccheggiate dunque il distributore di benzina della cittadina, raccogliendo anche il martello, poi tornate a parlare con Turner all’ufficio dello sceriffo. Uscendo, verrà avviato un QTE in cui dovrete uccidere Jess.

Garwater

 

Subito dopo il vostro arrivo avrete modo di conversare con un agente di polizia. Continuate poi lungo la strada, svoltando verso la stazione dei pompieri segnalata da un cartello. Nessun segno di vita, ma un revolver e alcuni snack valgono la deviazione. La vostra destinazione successiva è la ranger station. All’interno interagite con la radio e state attenti al risveglio del ranger, mutato ormai in uno zombie. La soluzione di The Walking Dead: Survival Instinct Dopo averlo ucciso, date un’occhiata all’ambiente, senza tralasciare i due fucili di precisione adagiati alla parete e le chiavi al suolo. Raccogliendo queste ultime, alcuni zombie inizieranno ad assaltare l’ufficio, picchiando su porte e finestre. Uccidete quelli che potete attraverso la finestra, poi approfittate della breve calma per arrivare al furgone. Nel caso abbiate giocato questa sezione prima di Pembertone, avrà ora luogo il QTE in cui vi sarà richiesto di uccidere Jess.

 

Fontana

 

Per prima cosa prendete la viuzza a sinistra e correte attraverso il parcheggio per arrivare al cancello che, una volta chiuso dietro di voi, tiene bloccati gli zombie. Ignorate il carburante che potreste aver notato lungo la strada e usate invece la bussola per raggiungere un ristorante. Uccidete per prima cosa gli zombie che si trovano all’interno, poi aprite la porta per trovarvi di fronte Scout, un altro sopravvissuto, che vi offrirà una side quest, la quale dovrebbe aggiungersi all’altra già attiva che vi richiede di trovare le chiavi di un nuovo veicolo. All’interno del ristorante non potete fare altro, dunque uscite e usate gli oggetti a vostra disposizione per distrarre gli zombie e raggiungere il vicino cinema. Passate sotto le barricate e uccidete i non-morti che si trovano sull’altro lato, setacciate la stanza in cui si trova la borsa, dopodichè uscite e guardate alla vostra sinistra per scorgere Mia. Inseguitela dunque e salite le scale fino alla sala di proiezione, poi parlate con lei per spiegarle chi siete e perché siete lì. Quando la avrete convinta, tornate al ristorante per scoprire che Scout è andato. Leggete il biglietto e raccogliete le chiavi dell’auto, poi prima di uscire aprite il freezer e raccogliete il machete incastrato nella testa di uno zombie. Con questo nuovo strumento di morte in vostro possesso, tornate al cinema, nella sala proiezione e da lì uccidete gli zombie sotto di voi, poi scendete e finite i rimanenti, grazie alla lama del machete. Raccogliete i proiettili al suolo, poi spingere i detriti per uscire, sfruttate la porta come una rampa per superare un altro blocco e correte a perdifiato verso la stazione di polizia. Lì all’interno assicuratevi che la porta sia chiusa, poi salite sul tetto.

 

Atto 2

 

Cleburne

 

Impossibile perdersi all’interno dell’ospedale, poiché una freccia rossa, insieme alla bussola, vi indicano costantemente la direzione da prendere. Fate ovviamente attenzione agli zombie che incontrate nei paraggi. Uccideteli come più vi aggrada. Il vostro obiettivo è la ricerca di medicinali per aiutare Merle, ma durante il girovagare nell’ospedale vi imbatterete in Noah, già incontrato al ristorante. Scoprite in questa occasione che Scout si trova nell’obitorio. Procedete dunque, rispondendo correttamente al QTE che viene avviato durante l’assalto di uno zombie. Superate poi la doppia porta sbarrata e procedete lungo il cammino indicato dalla freccia tenendo a debita distanza gli zombie alle vostre spalle, fino a giungere in un’area satura di fumo dove il pavimento crollerà sotto i vostri piedi.

Alla ripresa del gioco riprendete l’avanzata all’interno dell’ospedale. Presto vi troverete di fronte a un dottore e in quella occasione vi sarà richiesto di prendere una decisione, spalleggiare il medico o salvare Noah. A prescindere dalla vostra decisione, ad ogni modo, riceverete le medicine che vi servono: nel primo caso ciò avverrà automaticamente, nel secondo dovrete difendere Noah dagli zombie e poi parlare con lui per ottenerle. Proseguite infine verso il parcheggio, sempre mantenendo un’andatura spedita per tenere a distanza i non-morti.

 

Oakview

 

Superate le tende, raggiungete l’edificio sul fondo ed entrate al suo interno. Prima di dedicarvi alla raccolta di oggetti liberate l’area da fastidiosi non-morti, Quindi cercate il passaggio nella barriera all’esterno per proseguire. Prima di allontanarvi, ad ogni modo, spingete una macchina davanti alla fessura per ostruire il passaggio.

In lontananza scorgete ora un grosso numero di zombie impegnati a passeggiare pericolosamente vicini a una tanica di gas: prendete la mira e fateli saltare in aria, sbarazzatevi successivamente di eventuali superstiti e raggiungete il prossimo edificio dove fate conoscenza con alcuni superstiti. Dopo aver raccolto tutto ciò che trovate, in particolare le medicine sul bancone, salite sul tetto usando la scala. Passate poi al tetto successivo e da lì scendete, oltrepassate la porta e osservate il nastro trasportatore: lanciandoci sopra degli oggetti potrete ingannare gli zombie e farli finire tra le lame. Muovetevi dunque scansando le lame fino a trovare un’altra scala che conduce questa volta a una passerella, Scendete sull’altro lato e correte verso il furgone, premendo quindi X per ripartire insieme a Merle.

 

Taggart

 

Raggiungete la sala proiezioni del drive-in e parlate con Charlene, dopodichè accendete il proiettore per distrarre l’ammasso di zombie. Approfittate della calma ed uscite nel drive-in, usando le radio per spostare eventuali non-morti nei paraggi, mentre cercate di raggiungere la barriera di legno. Irrompete attraverso la staccionata e proseguite fino a casa di Charlene. Raccogliete il gatto in camera da letto, poi siate pronti a un’invasione di zombie. Ancora una volta la radio può essere vostra alleata. Tornati al drive-in parlate con Charlene per ottenere le chiavi dell’auto, quindi quando vi sentite pronti ripartite.

 

Lemon Hill

 

Raggiungete Merle seguendo le indicazioni e parlate con lui: il ragazzo si è fatto venire un idea che prevede l’uso di fuochi d’artificio. Camminate dunque lungo il viale seguendo la direzione indicata dalla freccia, eliminando gli zombie in cui vi imbattete. Il segnale che dovete attendere per capire di essere nell’area dove iniziare la ricerca è la scomparsa della freccia rossa. Avvicinatevi dunque al cassonetto e raccogliete la prima scatola, poi salite sul tetto e cercatene una seconda vicino al camino. Saltate sul tetto vicino e raccogliete un’altra confezione di fuochi d’artificio, poi proseguite oltre ed usate la porta di collegamento per accedere al vicino edificio. Lì all’interno, dopo aver ucciso uno zombie, potete raccogliere una mazza sul bancone e alcuni proiettili in bagno. Inoltre nella stanza da letto si trovano delle chiavi per una nuova auto. Usate la scala oltre la finestra per arrivare agli autobus e da lì, sempre ricorrendo a una scala, raggiungete un’altra scatola di fuochi d’artificio su una balconata. La porta lì sopra conduce a un bar dove si trovano due diverse scatole di fuochi. La soluzione di The Walking Dead: Survival Instinct Ora che avete tutto ciò di cui necessitate, incamminatevi verso la chiesa. Per accedere alla porta sul retro dovrete però farvi largo attraverso un cimitero infestato.

Giunti a destinazione, posizionate i fuochi dove indicato e salite la scala per arrivare alla campana, non prima però di aver raccolto il fucile vicino al cadavere. Tirate quindi per tre volte consecutivamente la corda della campana e avvicinatevi alla botola per dare il via allo spettacolo. Dopodichè uscite dalla finestra e tornate al bar, raggiungete le scale sospese tra gli autobus e saltate di sotto per tornare alla vostra macchina con Merle: le esplosioni nel cielo dovrebbero costruire un diversivo sufficiente a consentirvi di allontanarvi senza particolari disturbi.

Barksdale

 

Avanzate lungo il viale, uccidendo gli zombie che provano a ostacolarvi, fino ad arrivare nei pressi del bar. Entrate per avviare una cut-scene, dopodichè dedicatevi alla raccolta di oggetti finché uno zombie non proverà a interrompervi. Dopo averlo ucciso, rubategli la balestra. Uscite dal bar ed attraversate il vicino negozio di liquori, superate la rete metallica e nell’ombra eliminate il gruppo di biker-zombie usando la vostra nuova arma. Lanciate qualche oggetto per non far capire loro da dove arrivano i colpi e recuperate tutte le frecce che potete. Quando la situazione sarà tranquilla, recuperate dal suolo gli oggetti lasciati dalla gang, ma siate pronti a levare le tende prima dell’arrivo di una nuova fiumana di morti viventi. Abbattete dunque la porta semi distrutta, scaraventando via i due zombie, prima di tornare in strada. Estraete la vostra pistola dallo sparo più rapido ed uccidete tutti gli zombie che si accalcano attorno alla macchina, quindi saltate a bordo con Scout e parlate con lui per lasciare questo luogo maledetto.

 

Atto 3

 

Lafferty

 

Il vostro primo problema a Lafferty è rappresentato da una barriera che dovete riuscire a superare in qualche modo. Per prima cosa, salite sul tetto della vicina macchina della polizia ed eliminate tutti gli zombie in giro. È vivamente consigliabile l’uso della balestra per limitare al minimo il rumore e non ritrovarvi così assediati da selve di affamati non-morti. Fatto ciò, saltate sulla macchina vicina al cassonetto, non prima però di aver spinto quest’ultimo verso l’ammasso di legname. In questo modo dovreste riuscire, attraverso una serie di salti, a salire proprio sopra al legname, punto abbastanza sopraelevato da consentirvi di scavalcare la barriera. Ora potete avvicinarvi ed entrare al centro commerciale dove incontrerete nuovamente Noah, sempre che nella vostra avventura abbiate deciso di salvarlo, ovviamente. In quest’ultimo caso però parlate con lui e convincetelo ad unirsi al vostro gruppo. Dedicatevi a questo punto alla raccolta di tutti gli oggetti, poi quando avrete finito, superate la barricata ed aprite la porta per far entrare gli zombie. No, non è follia: mentre i non-morti fanno il loro lento ingresso, voi dovrete correre nuovamente sulla barricata e sfruttare la posizione sopraelevata e protetta per ucciderli tutti nuovamente senza correre rischi. Sgombrata l’area da ogni pericolo, aprite la porta per passare alla sala adiacente, ma siate rapidi ad eliminare lo zombie che irrompe. Raccogliete quindi le chiavi di un SUV, poi proseguite. Nella stanza successiva dovrete mettere in atto un nuovo diversivo: lanciate un fumogeno o un altro oggetto a vostra disposizione verso la porta principale, per attirare lì la maggior parte degli zombie, dopodichè correte verso la porta sul retro e fuggite all’esterno. Salite quindi sul bidone dell’immondizia ed attirate intorno a voi tutti i defunti che camminano nei paraggi, saltateli con un balzo felino e correte verso l’auto della polizia. Salite sul tetto di questa e premete X per chiudere il livello.

 

Archer Creek

 

Muovetevi sui tetti delle auto o sopra i cassonetti per stare al riparo mentre procedete: la vostra meta è l’edificio il cui accesso è bloccato da una macchinetta distributrice di merendine. Lanciate un oggetto o un fumogeno, se ne avete ancora uno, nella direzione opposta per distrarre la massa di zombie e fatevi largo fino all’edificio. Spostate la macchinetta e il furgone e guadagnate l’accesso alle sale interne dove incontrate un sopravvissuto. Dopodichè come indicato raggiungete la casupola, probabilmente lottando con gli zombie, e interagite con l’oggetto. Fate quindi ritorno all’edificio e raccogliete il fucile di precisione che vi siete conquistati. Naturalmente, il gioco vi dà subito modo di metterlo alla prova. Di fronte a voi trovate un cortile pieno di zombie che non possono raggiungervi: prendete la mira e fate saltare tutte le teste. Dopodichè premete il tasto vicino al cancello per aprirlo e uscite.

 

Folksville

 

Muovetevi intorno alle varie carrozze di treno abbandonate, brandendo ben salda in mano un’arma da corpo a corpo per uccidere gli eventuali zombie che proveranno a rialzarsi dal suolo. Raggiunto il centro di questo insolito deposito, un elicottero solcherà i cieli, attirando verso la vostra posizione una moltitudine di non-morti. Raccogliete dunque i rifornimenti a terra e muovetevi rapidi all’interno nel vicino vagone. Raccogliete anche lì generi di prima necessità, ma soprattutto una bombola di gas infiammabile. Lanciatela dunque oltre i morti viventi, in modo che atterri dietro l’intero gruppo: prendete la mira e fate fuoco. Carne di zombie salterà in aria verso ogni direzione. La soluzione di The Walking Dead: Survival Instinct Ora preoccupatevi di ripulire dagli zombie l’altro lato della carrozza ferroviaria, quindi saltate di sotto e seguite le istruzioni di Merle per sgusciare tra un vagone e l’altro, senza dimenticare di raccogliere utili provviste, fino ad arrivare a una scaletta.

 

Sherwood

 

Questa è la penultima tappa del vostro viaggio. Dopo la fase preparatoria di questa missione non avrete più modo di rimaneggiare il vostro inventario. In questo senso sono necessari due consigli: portate tutti i proiettili per lo shotgun di cui disponete (il fucile lo troverete sul posto) e non dimenticate un fucile di precisione che tornerà utile invece nel finale.

Ora, il vostro compito in questa cittadina è quello di svolgere una piccola indagine tra questa schiera di villette. In realtà, solo tre di esse sono esplorabili. Iniziate da quella col garage spalancato, raccogliete l’accetta e il carburante, poi avvicinatevi alla porta d’ingresso per parlare con una donna, Jane Carroll, la quale vi accennerà a un piano di evacuazione, ma per rivelarvi di più pretende che le riportiate suo marito. L’uomo si trovava nella casa di fronte, perciò iniziate a cercarlo da lì. All’interno tuttavia trovate solo zombie, tanti zombie, ma anche qualche proiettile, altro carburante in garage e una pistola piuttosto potente abbandonata al suolo. Continuate allora facendo visita agli Harrison. Parlate col marito, Terry, il quale vi racconta delle sofferenze di sua moglie e di come vorrebbe aiutarla a soffrire meno. Vi dice inoltre che Aiden si trova giù in città, in un negozio, aggiungendo che avrebbe tanto bisogno di antibiotici per sua moglie.

Incamminatevi dunque verso la cittadina attraversando il bosco. Non fatevi tentare dal ponticello sopra il lago, dà accesso a una zona dove potete solamente finire intrappolati in una marea di zombie. Raggiungete dunque l’area commerciale di Sherwood e per prima cosa entrate in farmacia dove una bottiglietta di antibiotici è situata dietro il bancone. Usate poi la scala per salire sul tetto e parlate con Aiden. Dopo la conversazione, scendete e uscite in strada, tra la farmacia e l’officina meccanica sul cui tetto si trova Aiden. Svoltate a destra, aprite la porta e raccogliete i rifornimenti accumulati da Aiden per l’evacuazione, insieme al suo shotgun. Consegnate la sacca ad Aiden, poi tornate nella zona residenziale. Lì dovrete per prima cosa scegliere tra Jane e Terry, quindi dirigervi verso la casa della persona che avete scelto, facendovi largo tra i morti viventi con il fucile a pompa appena raccolto. Il metodo più efficace è quello di formare un gruppetto di zombie inseguitori alle vostre spalle, poi girarvi ed eliminarne una buona parte con un singolo colpo ravvicinato. Entrate infine nella casa che avete scelto: nel caso si tratti di Jane sappiate che questa volta dovrete entrare dal retro e non più dal garage.

 

Atto 4

 

Firesign Stadium

Livello finale e totalmente lineare. Avanzate attraverso l’accampamento e mirate alle teste degli zombie. A terra dovreste trovare una discreta abbondanza di munizioni con cui ricaricare il fucile di precisione. Continuate così, facendo strage di morti viventi, finché una cut-scene interrompe il vostro incedere. Alla ripresa del gioco dovrete muovervi in un campo da football affollato di tende. Nulla di nuovo, avanzate ed uccidete zombie. Se avete bisogno di riprendere fiato o vi trovate in difficoltà, entrate in una delle tende col viso rivolto verso l’ingresso per non farvi sorprendere da eventuali assalti. Fatevi dunque largo fino alla pista di decollo dell’elicottero e preparatevi a difendere il vostro mezzo di fuga in ogni modo. Al suolo ci sono proiettili per il fucile di precisione e granate che contribuiscono sostanzialmente a sfoltire le fila di morti viventi che provano ad fermarvi. Se ciò non fosse abbastanza, sparse intorno a voi potete scorgere alcune taniche di propano da far saltare in aria quando gli zombie vi si affolleranno intorno. Impedite in ogni modo che anche un singolo zombie si avvicini all’elicottero fino alla comparsa di Merle, a bordo di un veicolo militare. Prendete ora il controllo della torretta sul mezzo e fate piovere proiettili sui morti viventi: nessun pericolo che la mitragliatrice si surriscaldi, tenete premuto il grilletto e fate poltiglia di ogni maledetto zombie nei paraggi. Gustavi poi la scena finale e i titoli di coda che chiudono l’avventura.

 

Congratulazioni, avete completato The Walking Dead: Survival Instinct!

 

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.