White Knight Chronicles – Soluzione
Scritto da RobyIsAwesome90 il 4 Mar, 2014 ore 10:30 PM | in Giochi PS3, Playstation 3, Soluzioni | con 0 Commenti

Ecco la soluzione di White Knight Chronicles:

Nordia Tunnel

Raggiunto il tunnel, vi troverete davanti ad un sentiero bloccato. Per potervi aprire la strada, dovrete localizzare il punto di colore verde sulla vostra mappa. Nei suoi paraggi troverete una cassa, all’interno della quale si troverà la chiave, necessaria per aprire l’accesso al tunnel. Percorso il tunnel nella sua interezza, vi troverete di fronte ad un boss; sconfiggerlo sarà molto facile, la sua potenza non è assolutamente superiore a quella di un qualsiasi nemico di livello “standard”, come d’altronde si addice ad un boss di un livello introduttivo.

Moving City

La città è divisa in tre parti: il distretto commerciale a sua volta composto da tre piani; la stazione che è la sezione di città con la quale familiarizzerete immediatamente; la periferia che fortunatamente si estende su un unico piano. Parlate immediatamente con la commessa, al centro della stazione, primo piano. Dunque, incamminatevi verso est, localizzando – sulla vostra mappa – l’ascensore lì posizionato. Salite fino all’entrata. Continuate fino al tornello, da lì potrete raggiungere il quartiere commerciale. Uscite dalla piattaforma, davanti a voi si staglierà l’ascensore. Scendete verso il primo piano, lì si trova un bar. Entrate e parlate con l’unico soggetto presente: vi donerà una chiave, necessaria per la prosecuzione del gioco. Tornate dunque al secondo piano, saltando sulla metropolitana cittadina che vi condurrà alla periferia. Anche qui, andate alla ricerca del bar; parlate con il tizio lì presente e scambiate il biglietto per la casa d’aste con la chiave. Dirigetevi dunque verso la località segnata sulla vostra mappa dalla presenza di una stella. Dopo aver preso visione della scenetta, tornate verso il vostro luogo d’origine, le montagne.

Frandel Mountain Path

Anche qui, potrete visualizzare una stella su una parte della mappa. Scendete lungo il buco, per poi esaminare il cristallo rosso, in cima alla rampa. Ciò scatenerà un combattimento contro un mini-boss. Dopo averlo eliminato – con estrema facilità, come spesso succede i combattimenti contro i mini-boss sono più facili dei combattimenti contro nemici standard – esaminate nuovamente il cristallo; recuperatelo e tornate in città – quartiere periferico – ove si trova la casa d’aste. Visualizzate la scenetta, dunque avviatevi verso la stazione della cittadina di Greed. Poco più a nord si trova il vostro obiettivo, la casa del nobiluomo. Assistete alla conversazione per completare anche questo capitolo.

Greed Underground

Il livello è composto da tre livelli; il primo, dal quale entrate; il secondo, ove potrete arrivare tramite gli ascensori ed i “buchi” nel primo; il terzo che corrisponde alla fine della missione. Cominciando dal primo piano, date immediatamente un’occhiata alla mappa. Noterete dei quadrati di colore più scuro rispetto al resto. Sono i fori di scolo che voi potrete sfruttare per arrivare al secondo livello (come avrete capito, la numerazione è in ordine decrescente). A questo punto, dovrete occuparvi di una specie di puzzle, ove la pedina da muovere siete voi stessi. Il secondo piano è disseminato di porte, caratterizzate da una freccia, la quale punta nella direzione verso la quale siete “obbligati” a dirigervi passandoci attraverso. Cominciate muovendovi dritti, giungendo a due leve. Tirate quella a sinistra, poi entrate nella porta a sinistra, tirando le altre due leve qui presenti. Tornate al bivio. Stavolta tirate la leva a destra, procedendo verso la stanza quadrata. Anche qui, una leva a sinistra, tiratela. Tornate indietro di uno e scendete nel buco. Come guidare alla riscossa un Cavaliere Bianco! Guardate a destra, ci sarà una stanza, entro la quale troverete una leva. Tiratela, continuando verso il centro della seguente stanza; usate l’ascensore per tornare al primo piano. Tornate al secondo livello, secondo bivio; selezionate stavolta la leva a destra, scendendo dunque lungo il buco (in alto a destra, sulla mappa). Seguite il sentiero, giungendo all’esterno. Dovreste notare tre leve sulla destra. Tiratele nella seguente sequenza: terza, seconda, terza (da sinistra a destra). Si sbloccherà la porta davanti a voi. Entrate, uccidete i nemici, tirate la leva. Usate l’ascensore per salire. Continuate dritti, fino alla stanza con tre quadrati neri. Procedete fino al quadrato in mezzo, attorno a voi due stanze. Tirate la leva ad est, scendendo nel buco che si sarà così creato. Avviatevi verso la stella. Uccidete i nemici, tirate la leva. Via verso la stella, ben segnalata sulla mappa. Uccidete i nemici, tirate la leva. Ora continuate verso l’ascensore, scendendo verso il terzo piano. Verso nord l’uscita.

Buncarlo Mines

Usate la ferrovia di Greed per dirigervi alle mine, opzione che apparirà solo dopo aver completato la precedente missione. Seguite l’unico sentiero a vostra disposizione, evitando inizialmente l’ascensore (semplicemente perchè sarà disattivato), tirando sequenzialmente le 3 leve. Attivata l’ultima leva, tornate verso l’ascensore. Subito dopo, vi attende un boss.

Boss

Trattasi di 3 combattimenti in serie, senza possibilità di salvataggio nel mezzo. Si consiglia l’utilizzo di 3 pozioni curative di 2° livello e/o 10 pozioni curative di 1° livello, circa equivalenti come potenza (dunque, una pozione curativa di 2° livello equivale a 3 pozioni curative di primo). Mirate all’occhio del boss, in mezzo al suo busto (suona strano, ma così è la fisiologia del nemico), servendovi principalmente della magia denominata “MP Piercing”. Usate al contempo le pozioni per ripristinare i vostri Hp dopo i suoi attacchi.

Valley of Insects

Procedete verso Pakeya; la naturale continuazione sarà la Valle degli Insetti, più specificamente la sua parte ovest. Essa è costituita da vere e proprie “isole”, connesse da sentieri di infiorescenze”. Attenzione: i fiori verranno “controllati” dalla direzione del vento, non è per voi possibile cambiare la loro direzione. Dovrete dunque semplicemente aspettare che essi si dirigano verso l’una o l’altra direzione verso la quale volete incamminarvi. Poichè la direzione verrà chiaramente indicata in loro corrispondenza, supponiamo che non avrete alcun problema a raggiungere la stella indicata sulla mappa.

Dogma Hall

Il dungeon è basato su una sequenza di puzzle basati sul teletrasporto che potrebbero essere abbastanza complicati da risolvere. Ecco alcune indicazioni: i teletrasporti segnati in rosso non possono essere in alcun modo utilizzati; quelli segnati in blu sì e trasporteranno verso i rossi. Il tempo è diviso in 5 piccole zone che comunicano unicamente grazie ai teletrasporti di cui sopra. Queste sono le indicazioni su come raggiungere la stanza del boss: procedete verso la stanza ad ovest, teletrasportandovi verso la seconda zona. Entrate nella stanza ove si trova il nemico di grandi dimensioni, eliminatelo; il portale si sbloccherà, tornate alla stanza precedente e servitevene. Giunti alla terza zona, ripetete la procedura vista nell’area precedente: uccidete il nemico di grandi dimensioni, azione che causerà lo sblocco del portale, di cui vi potrete poi servire per continuare (usate il teletrasporto nella parte di mappa più a nord). Eliminate il Golem di Ferro, sbloccando così un altro teletrasporto che dovrete immediatamente utilizzare. Tornerete così alla prima zona di gioco, ove vi attende un Ancient Guardian; fortunatamente, avete ormai acquisito parecchia esperienza nel combattere questo nemico. La sua polverizzazione, ovviamente, vi consentirà di accedere al successivo teletrasporto. Continuate verso sud, scendendo verso la piattaforma sotto di voi. Servitevi del teletrasporto sulla destra per giungere all’ultima zona di gioco. Salvate, continuate verso la stanza in alto a destra e combattete la sequenza di avversari, fino al boss di fine livello di una semplicità sconcertante (ancora più semplice degli usuali Ancient Guardian).

Missioni della Gilda – Primo Rango

Prima missione

Il vostro obiettivo sarà qui l’uccisione di tutti i troll che troverete alla fine del tortuoso percorso, praticamente obbligato. Avrete a disposizione un’ora e nel caso in cui tutto il vostro party muoia, la missione verrà forzosamente terminata. Cominciate parlando con l’uomo posto a sorveglianza, poi dirigetevi verso la prima stella indicata sulla mappa, prelevando l’oggetto; stessa cosa per la seconda stella. Tornate dal tizio con cui avete parlato inizialmente, riferite del ritrovamento e combattete i due troll che si paleseranno davanti a voi.

Seconda missione

Anche qui il tempo limite sarà pari ad un’ora; l’obiettivo è l’uccisione del boss e la condizione che vi farà perdere la missione è l’eliminazione dell’intero party durante il combattimento contro il boss stesso. Esaminate immediatamente la sezione scintillante del monumento; saranno così rivelate 3 stelle sulla mappa. Dovrete dunque recuperare l’elemento “Carnetion” dai nemici nella zona di gioco; l’elemento è disponibile in quattro diverse colorazioni: bianco, giallo, rosso, rosso porpora. Diverse combinazioni causeranno un diverso boss; consigliamo la combinazione “solo giallo” per causare un facile combattimento contro 6 soldati di livello “standard”.

Missioni della Gilda – Secondo Rango

Prima missione

Il tempo limite, come per le missioni del precedente rango, è pari ad un’ora. L’obiettivo consiste nel salvare i due ragazzini; la missione sarà forzatamente completata nel caso in cui o tutto il vostro party muoia oppure uno dei due bambini che dovete salvare perisca. Cominciando dal primo piano, salite lungo la rampa. Prelevate la chiave, incamminandovi dunque verso la stella. Parlate con il ragazzino qui stazionante che vi anticiperà la necessità di combattere un mostro. Entrate poi nell’ascensore che vi condurrà al secondo piano. Dritti avanti, altro ascensore per il terzo piano. Qui troverete una chiave; fatela vostra, tornate giù. Andate avanti di due stanze, via al terzo piano; avanti di una stanza, ascensore di nuovo – premete l’interruttore per chiamarlo – tornando così al secondo piano. Indietro di una stanza, aprendo la porta ed usando l’ennesimo ascensore che vi condurrà all’ultima stanza del terzo piano. Parlate con la ragazza per avere accesso al boss.

Boss

Anzitutto, è assolutamente necessario avere delle magie e/o pozioni di cura per riuscire a superare questo combattimento: non solo dovrete prestare attenzione ai vostri punti vita, ma anche sorvegliare le barre HP dei due ragazzi che dovete proteggere. Consigliamo un posizionamento nella sezione centrale dello schermo, sicché possiate abbastanza facilmente prendere le difese dei due bambini. Curate immediatamente la modificazione di status “Slept” che vi farà addormentare: i due protetti rimarrebbero completamente alla mercé del nemico, li perdereste sicuramente, fallendo così la missione. Dopo il combattimento, tornate al secondo piano. Usate la nuova porta per accedere ad un nuovo ascensore, in grado di riportarvi direttamente al primo piano.

Seconda missione

Vi sarà anche qui imposto un tempo limite di un’ora; dovrete semplicemente (concettualmente, almeno – praticamente potrebbe rivelarsi complicato) uccidere il boss e non far uccidere l’intero vostro party per prevenire la fine della missione. Parlate con il responsabile, per poi continuare verso la stella, ove comincerà il combattimento. Finirà subito, poichè il nemico scapperà e voi vi ritroverete a doverlo rincorrere. Continuate dunque dritti, uccidete i due golem per prendere l’oggetto. Esaminate la sezione “scintillante” del tronco, al centro della stanza; otterrete un frutto. Tornate indietro, verso la zona ove avete combattuto il boss. Esaminate la scena e donate il frutto che avete raccolto dall’albero. Il combattimento, contro 9 orsi selvaggi, sarà tutto tranne che complicato, non necessita di ulteriori istruzioni. Recuperate dunque l’oggetto, in corrispondenza del punto scintillante, tornando poi all’inizio del livello, riferendo al responsabile il successo della vostra missione.

 

Missioni della Gilda – Terzo Rango

Prima missione

Il tempo limite sarà qui pari a un’ora; l’obiettivo è, come ormai siete probabilmente abituati a sentire, l’eliminazione di un boss; il contro-obiettivo è evitare che il vostro party venga eliminato dal boss. E’ una missione estremamente lineare che non richiede particolare assistenza: sarà sufficiente camminare dritti, fino al boss e combatterlo – per vostra fortuna, il combattimento si rivelerà estremamente semplice rispetto alla media, soprattutto se confrontato con quelli del secondo rango.

Seconda missione

Anche qui, il tempo entro il quale dovrete completare la missione sarà pari a un’ora e l’obiettivo si ridurrà all’uccisione del boss. Parlate con il responsabile per cominciare la missione; dunque, procedete verso la stella, in cima alla mappa. E’ assolutamente necessario che uccidiate l’Earth Dragon, il quale si frapporrà tra voi ed il boss durante il percorso, poiché egli conserva un oggetto che vi servirà per poter continuare la missione. Il suo punto debole è la coda, dunque in quella direzione dovrete mirare per massimizzare l’efficacia della vostra strategia di combattimento. Giunti poi alla stella, esaminate la sezione di terreno scintillante. Si trasformerà così l’oggetto che avete prelevato dal dragone. Continuate verso la seguente stella che stavolta si sarà riposizionata verso la sezione inferiore del livello. Toccate la pietra, scendete nel buco. Date un’occhiata all’ennesimo oggetto scintillante, per poi prepararvi al combattimento con un facile mini-boss. Recuperate l’oggetto al suolo. Tornate all’inizio del livello, facendo rapporto al tizio preposto alla cura della missione, ufficializzando dunque il suo completamento.

Missioni della Gilda – Quarto Rango

Prima missione

Il tempo limite è pari ad un’ora; l’obiettivo è l’uccisione di un boss di fine livello. Come potrete intuire, l’obiettivo viene considerato non-completato nel caso in cui il vostro party sia eliminato durante il combattimento contro il boss. Iniziate parlando con il ragazzo nei pressi dell’ascensore, proprio all’inizio. Sbloccate dunque i tre consecutivi cancelli nei pressi della cantina; in seguito, vi troverete di fronte un ragno. Eliminatelo, dunque dovrete selezionare una precisa combinazione di quattro leve; ognuna può essere collocata in due diverse posizioni; il totale delle combinazioni è dunque pari a 16. Anzitutto, pensate ad uccidere le Ice Lizard: solo loro vi possono fornire un elemento chiave per aprire il lucchetto di secondo livello, altrimenti troppo arrugginito. Per il lucchetto di terzo livello, dovrete aprire la cassa al secondo piano. Potrete poi focalizzarvi sulla risoluzione del puzzle. Dovete sapere che la combinazione per sbloccare i 3 cancelli cambia ad ogni vostro tentativo; potrete capire quale sia, facendo scendere dal primo piano al secondo piano i pezzi/blocchi che si trovano nella stanza in basso a destra della mappa. Dovrete ripetere la procedura per tutti e tre i lucchetti. Incamminatevi poi verso sud, ove si trova la stanza nella quale potrete combattere finalmente il boss di fine livello. Come spesso succede, la sua facilità rende ogni ulteriore indicazione futile.

Seconda missione

La limitazione temporale è qui pari a 40 minuti, dunque leggermente inferiore rispetto a quanto siete abituati. L’obiettivo è l’eliminazione di almeno uno dei golem che percorrono periodicamente la zona di gioco; la missione viene forzatamente considerata irrisolta se neppure un golem viene ucciso. Come al solito, chiacchierate con il responsabile per avere accesso al proseguo della missione. Vi parlerà di 4 golem, corrispondenti alle stelle visibili al secondo piano. Fortunatamente, come enunciato dall’obiettivo, sarà sufficiente eliminarne uno per considerare la quest completata. Per arrivare al primo golem, scendete nel buco dalla stanza al centro, leggermente in basso, giungendo così al secondo piano. Dovrete qui tirare una leva, tornando poi al primo piano – servendovi dell’ascensore. Andate avanti di una stanza (rispetto a quella da dove siete precedentemente scesi), spostandovi anche da qui verso il basso. Tirate la leva, aprendo una porta. Entrate, dunque girate a destra, poi sinistra, poi destra. Arriverete al cospetto del golem. Combattetelo ed eliminatelo. Tirate poi la leva al centro della stanza (tra i due buchi), scegliendo la direzione in base al buco entro il quale preferite precipitare.

Per arrivare al secondo golem, dovrete selezionare il foro più ad est di tutti, nella stanza in basso a destra. Per aprirlo, entrate nella stanza immediatamente adiacente e tirate la leva. Una volta scesi, camminate verso la stanza ottagonale per giungere al golem che dovete eliminare. Terzo golem ora: anche lui al secondo piano, ma per giungerci dovrete forzatamente partire dal primo. Dirigetevi verso le scale a forma di “J”, usando la porta a nord-ovest, accanto all’ascensore. Arrivati al secondo piano, continuate dritti verso la stanza vicina. Al suo interno, una leva; tiratela, scendete ulteriormente, dunque dritti fino ad altre tre leve. Premete prima destra, poi sinistra, poi destra. Si sbloccherà così la stanza ad ottagono, contenente l’amato-odiato golem. Il quarto e finalmente ultimo golem – cominciamo partendo dal primo piano, usando le scale. Scendete poi a sinistra, fortunatamente rimane unicamente una sola stanza esagonale, non c’è dunque modo di sbagliare. Ucciso il golem, tornate dal tizio che vi assegnò in primo luogo la missione.

Missioni della Gilda – Quinto Rango

Prima missione

Il limite temporale è qui pari a un’ora, lo svolgimento piuttosto standard. Cominciate a parlare con il soggetto preposto al farvi cominciare la missione. Incamminatevi dunque verso la stella in cima, recuperando l’oggetto lì presente. Procedete verso sud-ovest; scendete dentro il buco e toccate il cristallo rosso che vi troverete davanti. In questo modo, otterrete un nuovo oggetto, anch’esso assolutamente indispensabile per il proseguo della storia. Andate dunque a parlare con il tizio a nord-ovest; vi dirà che, per poter continuare, dovrete necessariamente uccidere 10 Basilisk. Eseguite il compito, piuttosto semplice – supponendo che lo prendiate con la dovuta calma – per poi tornare a parlarci. Vi donerà un oggetto; tornate indietro fino all’inizio del livello, ove potrete mostrare l’oggetto che vi è appena stato donato, per guadagnare l’accesso al combattimento contro il boss di fine livello. Altro non è che un gruppetto di avversari, analogo a quelli visti lungo tutto il precedente livello che potrete dunque sconfiggere in un batter di ciglia.

Seconda missione

Il tempo limite è, neanche a dirlo, un’ora. L’obiettivo consiste nell’uccisione del boss e specularmente la dipartita forzosa verrà imposta nel caso in cui il vostro party sia completamente annientato nel corso del combattimento. La particolarità della missione è che non vi troverete sempre ad affrontare il medesimo boss; la sua natura cambierà al variare di alcune peculiari condizioni. Cominciate a dirigervi verso la stella; noterete un soggetto stazionante nei suoi paraggi, cercate di parlare con lui. Vi donerà delle asce, apparentemente – ad una prima analisi – completamente rotte. Per poter accedere al combattimento con uno dei boss, avrete bisogno di 10 pepite di metalli. Quale metallo sceglierete andrà poi a determinare il boss che incontrerete. Esistono 3 tipi di pietre. Mescolando primo, secondo e terzo tipo vi troverete sempre ad affrontare il boss denominato “Stone Golem”. In tal caso, si consiglia di recuperare le pepite nella parte est del primo piano (continuate fino al bivio, dunque entrate nella porta scorrevole).

Per combattere contro il “Golem di Ferro” dovrete ovviamente accumulare delle pepite che siano prevalentemente basate su materiale ferroso. Per raggiungere queste pepite, dovrete preferibilmente utilizzare l’ascensore alla fine del primo piano, poi continuare dritti ed usare ancora l’ascensore, stavolta però quello nella parte più centrale del secondo livello di gioco. Vi troverete davanti una vera e propria (letteralmente) miniera di ferro. Per combattere il golem d’oro dovrete prendere l’ascensore alla fine del primo piano, come per il ferro. Dunque dovrete dirigervi verso ovest, servirvi ancora dell’ascensore ed arrivare finalmente di fronte all’oro. Attenzione: l’estrazione è molto più complessa rispetto agli altri due materiali, sconsigliamo dunque questa opzione nel caso in cui stiate giocando in solitaria. Come guidare alla riscossa un Cavaliere Bianco! Terza missione

Il tempo limite sarà, come d’abitudine, equivalente ad un’ora. Dovrete far sì che tutti e 6 i personaggi non giocanti vengano riportati – ovviamente senza subire alcun danno – alla stella, segnalata sulla mappa. Durante il percorso, sarà anche necessario che eliminiate il boss. La fine della missione verrà dichiarata sia alla completa morte del vostro party, sia alla morte di uno solo dei personaggi non giocanti che dovrete proteggere. Parlate con il solito responsabile per cominciare la quest. Cominciate dunque a spostare, 2 a 2, i personaggi non giocanti verso la stella. Attenzione: consigliamo vivamente di portare per ultimi i personaggi non giocanti più forti e resistenti, poichè loro si troveranno a dover combattere il boss finale. Durante la prima traversata, noterete un punto del livello nettamente più brillante del resto. Esaminatelo. Poco più avanti, stesso “problema”. Alla fine del percorso, anzitutto pensate ad uccidere il mini-boss a forma di ragno, per poi andare a parlare con i due personaggi non giocanti, i quali vi doneranno degli specifici oggetti. Ripetendo questa procedura, riuscirete infine ad ottenere una quantità di oggetti davvero notevole e, ovviamente, a completare con successo il livello.

Missioni della Gilda – Sesto Rango

Prima missione

Anche qui, il tempo limite sarà posto pari esattamente ad un’ora. Dovrete riuscire ad uccidere due dragoni di fuoco. La quest verrà forzatamente portata a termine nel caso in cui l’intero vostro party perisca durante il processo. Parlate con il solito responsabile per cominciare; sarete proiettati verso un dungeon. Combattete il dragone al primo piano; purtroppo, egli volerà via prima che siate riusciti ad esaurire i suoi HP. Discutete nuovamente con il responsabile per attivare un ascensore. Usatelo per giungere al secondo piano. Camminate dritti, verso la stanza centrale, ove potrete servirvi di un altro ascensore; vi ricongiungerete così al dragone di cui sopra. Neanche stavolta però riuscirete ad azzerare i suoi punti vita. Tornate al secondo piano; procedete verso l’ascensore ad ovest, salendo dunque verso il boss; esso si palesa in due Fire Dragon di medie dimensioni. Eliminateli entrambi per poter considerare la quest completata.

Seconda missione

Il limite di tempo è l’ormai usuale ora. Stavolta, però, non vi limiterete alla semplice uccisione di un boss di fine livello: i boss saranno addirittura 3. Ovviamente, la missione verrà automaticamente terminata nel caso in cui il vostro party perisca durante il combattimento. Per quanto concerne la composizione del livello, avete già affrontato qualcosa di simile: dovrete percorrere le infiorescenze che collegano gli isolotti, in maniera tale da raggiungere la stella. Nel caso in cui stiate utilizzando la versione giapponese, sperimentate un po’ con diversi percorsi per capire quale serie di kanji sia associata ad “alto” e quale sia associata a “basso”.

Terza missione

Parlate con il responsabile; stavolta, in uno slancio di gentilezza, si unirà anche lui al vostro party. Continuate poi dritti, verso il riquadro della zona di gioco contenente un gruppo di ragni. La vittoria sarà foriera di un oggetto, necessario per il proseguo della quest. Ora scendete leggermente verso sud, ove si trova la stella. Collocate l’oggetto appena ricevuto al centro della nuova area, per cominciare un breve combattimento contro un mini-boss. Parlate poi nuovamente con il responsabile; vi indicherà altre due sezioni della mappa. Incamminatevi verso la prima, leggermente ad est (chiaramente indicata da una stella): il boss si farà nuovamente vivo, eliminatelo. Parlate ancora con il responsabile. Ora proseguite a nord-ovest, recuperando un altro oggetto necessario per attivare un combattimento. Scendete nuovamente verso nord-est, stavolta però leggermente più ad ovest rispetto al punto ove avete combattuto l’ultimo boss. Collocate al centro del riquadro il manufatto appena ottenuto, potendo così eliminare l’ultimo nemico che vi separa dalla agognata fine della quest.

Quarta missione

Il tempo limite è anche qui pari ad un’ora. Il vostro obiettivo/nemico è un Dragone; differentemente dal solito, non sarà strettamente necessario eliminarlo, viene considerata condizione sufficiente per il completamento della missione anche il semplice convincerlo a volare via, ovviamente con le cattive. La negazione di queste due condizioni, assieme alla possibilità che il vostro intero party muoia, vanno a comporre il set di istanze che causeranno l’immediata fine della missione. Parlate con uno dei soliti “gestori” di quest; vi mostrerà 5 diverse stelle, disseminate lungo la mappa. In loro corrispondenza vi attende il combattimento con un Dragone del Vento, sempre lo stesso. Ogni volta, volerà via dopo che lo avrete danneggiato, generalmente – e ovviamente – dopo che sarete riusciti a togliere circa 1/5 dei suoi punti vita. Da notare che è sufficiente arrivare al quinto incontro per completare la quest: dunque potrete anche “uscire” dal combattimento e considerarvi egualmente vittoriosi. Volendo uccidere il Dragone, piuttosto che limitarvi a farlo volare via, sarà obbligatorio completare una specie di piccola side-quest. Parlate con il personaggio non giocante accanto all'”amministratore” della missione con cui avete ormai familiarizzato. Vi parlerà di un tal Black Piguro e vorrà che gliene recuperiate uno. Purtroppo, essi appaiono in maniera completamente casuale: dovrete vagare per la mappa finchè uno comparirà nei vostri paraggi. Si suppone comunque che esista una riga di codice che, in seguito all’assegnazione di questa side-quest, aumenta la probabilità di incontro. Dopo aver recuperato il Black Piguro, tornate dal PNG. Egli vi rivelerà il posizionamento della tana del dragone. Nota bene: è necessario che la side-quest sia completata prima del quinto incontro, pena l’assicurazione che il dragone voli via. La tana si trova nella caverna dietro la pietra gigante. Ucciso il Dragone, la quest sarà completata e la vostra ricompensa risulterà maggiore rispetto al finale alternativo (meno remunerativo, ma anche meno complesso).

Quinta missione

Il tempo limite è qui, al solito, di un’ora. I nemici che dovrete fronteggiare con successo per uscire dalla quest vittoriosi sono due dragoni dell’acqua. L’unica condizione che vi farà perdere la missione è la banale morte dell’intero party durante il procedere del gioco. Parlate con il responsabile, accettando immediatamente la sfida che vi proporrà, cioè l’eliminazione di almeno 3 ragni acquatici giganti, collocati lungo tutta la mappa della caverna (sono chiaramente segnalati dalla presenza di alcune stelle). Alcune azioni peculiari fungono da modulatori dell’andamento della quest: l’uccisione di tutti i ragni farà sì che i nemici finali siano Dragoni di Ghiaccio; parlare con il responsabile della missione dopo aver eliminato 4 ragni farà sì che egli si unisca al vostro party. Dopo aver soddisfatto il requisito minimo per accedere al boss, dirigetevi verso una delle tante stelle che saranno al contempo apparse sulla mappa. In ognuna di esse potrete cominciare il combattimento contro i due dragoni, lotta a cui ormai avete fatto il callo che dunque non necessita di particolari indicazioni da parte nostra.

Sesta missione

Il tempo limite è di un’ora, l’obiettivo è l’eliminazione del boss di fine livello. La morte del vostro party porterà alla prematura fine della quest. Esiste una scorciatoia per arrivare velocemente al boss. Supponiamo di dividere la zona di gioco a mò di campo di battaglia navale, dunque orizzontalmente assegniamo ad ogni riga una lettera, verticalmente assegniamo ad ogni colonna un numero. Nella prima area, andate alla casella C-2 ed utilizzate il teletrasporto. Nella seconda area, andate alla casella A-2 e via di teletrasporto. Terza area, casella C-1, teletrasporto. Quarta area, casella C-3, teletrasporto. Quinta area, casella C-2 ed eccovi davanti al semplice mini-boss di fine livello. Et voilà!

Settima missione

Essendo praticamente l’ultima quest vera e propria, a meno di ulteriori aggiornamenti, il tempo limite viene qui esteso ad un totale pari a 90 minuti. La condizione di vittoria rimane l’uccisione del boss; la condizione di forzosa fine della missione è l’eliminazione di tutto il vostro party durante il combattimento. Anche qui, dividiamo il campo di gioco in un reticolo simile a battaglia navale, con le lettere nelle righe, in verticale e numeri sulle colonne, in orizzontale. Dirigetevi verso la casella B-3, ove troverete il soggetto con cui parlare per cominciare la missione. Uscite dunque dal tempo, giungendo alla casella B-5; qui vi attende il combattimento contro il Dragone di Terra. Continuate dritti verso la casella B-8, ove avrete un incontro con il Dragone del Vento. Entrate nel tempio in corrispondenza alla casella C-3, per poi continuare verso C-4, ove si trova il Dragone di Ghiaccio. Incamminatevi ulteriormente verso nord, C-4, facendo qui la conoscenza con il Dragone del Fuoco. Usate la casella C-3 per uscire nuovamente dal tempio. Noterete l’improvvisa apparizione di un puntino scintillante. Analizzatelo per attivare il combattimento contro l’Ancient Dragon. La sua sconfitta segnerà anche l’immediato completamento della quest.

RobyIsAwesome90

Note su - Le mie passioni più grandi sono le scienze, i giochi d'intuito e il wrestling. Mi piace recensire i giochi sia belli sia brutti ma soprattutto quelli belli perchè mi diverto di più. Sono graditi i commenti e se volete chiedermi di recensire qualche gioco fatelo pure perchè sarò ben lieto di farlo.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.